Martedì 26 Settembre 2017

Emergenza conigli al Parco urbano di Forlì: incontro tra istituzioni e animalisti

Lunedì 17 Luglio 2017

Martedì 18 luglio tavolo tecnico, negli uffici del Comune, con la presenza di diverse Associazioni animaliste

Non è stato ancora risolto il problema dei conigli del Parco urbano Franco Agosto di Forlì, a causa delle mancate sterilizzazioni e dei continui abbandoni tanti conigli hanno trovato rifugio nel Parco. 


Si susseguono tavoli tecnici tra Amministrazione e Associazioni animaliste per trovare un piano di contenimento nel pieno rispetto e tutela della popolazione cunicola. Nella mattinata di sabato 15 luglio si è svolto, al Parco Franco Agosto, un incontro tra alcuni attivisti di M.E.T.A. (Movimento Etico Tutela Animali e Ambiente) e il Responsabile dell’Unità Tematiche Animali Dottor Roberto Mini. Durante l’incontro, preliminare al tavolo tecnico che si terrà martedì 18 luglio negli uffici del Comune di Forlì a cui parteciperanno diverse Associazioni animaliste tra le quali LEAL Lega Antivivisezionista e Follow The Bunny, M.E.T.A. ha presentato la proposta risolutiva per l’emergenza conigli che popolano il parco, già discussa con il dirigente della AUSL locale. La proposta prevede il recupero di buona parte dei conigli residenti nel Parco ad opera di volontari con la supervisione delle associazioni animaliste, ed il loro successivo ricollocamento all’interno di un’area protetta di una quarantina di ettari gestita da M.E.T.A. in Piemonte, dove i conigli potrebbero svolgere la loro vita secondo natura.

Qualora l’Amministrazione volesse mantenere un ridotto numero di conigli all’interno del Parco, questi andranno comunque recuperati, censiti e sterilizzati, in modo da impedire un loro nuovo incremento demografico che vanificherebbe l’operazione di ricollocamento prima descritta. M.E.T.A. propone che le tutte le operazioni (recupero, supervisione, monitoraggio, controllo sull’attuazione delle operazioni stesse, successiva vigilanza sul benessere dei conigli che rimarranno nel Parco, controllo su eventuali abbandoni - che verranno perseguiti e sanzionati - ecc.) siano gestite da un Coordinamento composto dalle varie Associazioni animaliste che prenderanno parte al prossimo tavolo tecnico, e non affidate a una sola Associazione.

Una nota di M.E.T.A. riporta che “Le istituzioni hanno mostrato apertura nei confronti della proposta delineata, che sembra essere l’unica attuabile ed accettabile sia per le esigenze dell’Amministrazione che per la tutela (per quanto minima) della popolazione cunicola attualmente presente nel parco. Ci stiamo coordinando con diverse associazioni animaliste che saranno presenti a tutti i prossimi tavoli tecnici in Comune. Qualora la proposta non venisse accolta o non venisse messo in pratica alcun progetto realmente risolutivo per la tutela dei conigli del parco di Forlì, M.E.T.A. provvederà ad intraprendere ulteriori azioni legali nei confronti dell’Amministrazione”.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it