Venerdì 24 Novembre 2017

Motociclismo: Dovizioso solo nono al via del Gp di Valencia di MotoGp, Marquez in pole position

Sabato 11 Novembre 2017 - Forlimpopoli
Andrea Dovizioso su Ducati è costretto a una prova maiuscola per non lasciare il primato a Marquez

Per la gara di domenica 12 novembre, ultimo atto per vincere il Mondiale, il pilota di Forlimpopoli è costretto a inseguire, arrivare prima e sperare che lo spagnolo non vada oltre il dodicesimo posto

Andrea Dovizioso scatterà dalla nona posizione al via del Gran premio della Comunitat Valenciana in programma domenica 12 novembre alle 14 sul circuito "Ricardo Tormo". Unico possibile contendente del successo mondiale nella MotoGp il pilota romagnolo della Ducati deve anzitutto rimontare e, al meglio, arrivare primo e confidare che il rivale spagnolo Marc Marquez, anche stavolta in pole position, non faccia più di arrivare dodicesimo, sempre che non cada, come avvenuto nella sessione di qualifica.

Se Andrea Dovizioso vorrà giocarsi le ultime carte per aggiudicarsi il titolo di campione del mondo 2017 della MotoGp dovrà versare tanto sudore e sperare che Marc Marquez replichi la caduta, peraltro senza conseguenze, di cui il giovane talento spagnolo (che è arrivato quest’anno a ben 27 ruzzolate fuori pista) è rimasto vittima a pochissimi minuti dalla fine delle qualifiche del sabato pomeriggio.

Marquez (Honda) scatterà dalla pole position del Gran premio de la Comunitat Valenciana al via alle 14 di domenica 12 novembre sul circuito “Ricardo Tormo” di Valencia, ultimo atto di un Mondiale della MotoGp che, affidandosi a un facile pronostico, dovrebbe laureare lo spagnolo campione per la quarta volta, mentre il 31enne pilota di Forlimpopoli scatterà dalla nona piazzola, vale a dire in terza fila, costretto quindi da subito a rincorrere per aggiudicarsi il successo nell’ultima gara della stagione “in casa” del rivale spagnolo. Nella migliore delle ipotesi, per diventare campione del mondo Dovizioso dovrebbe vincere la gara e confidare nel fatto che Marquez non vada oltre il dodicesimo posto: una prospettiva che non avvalorabile dall’andamento della sessione di qualifica del sabato pomeriggio in cui il centauro romagnolo non è riuscito a brillare a causa di una Ducati apparsa meno potente di come eravamo abituati a vedere.

Alla partenza i piloti saranno così schierati: 1^ fila Marquez (Honda) in 1’29”897, Zarco (Yamaha Tech3) 1’30”246, Andrea Iannone (Suzuki) 1’30”399; 2^ fila Lorenzo (Ducati) 1’30”460, Pedrosa (Honda), Pirro (Ducati) 1’30”764; 3^ fila Rossi (Yamaha) 1’30”846, Aleix Espargaro (Aprilia Gresini), Dovizioso (Ducati) 1’30”961; 15° Danilo Petrucci (Pramac Ducati) 1’31”216; 18° Abraham (Aspar Ducati); 20° Barbera (Avintia Ducati); 21° Bautista (Aspar Ducati); 22° Redding (Pramac Ducati); 23° Baz (Avintia Ducati) 25° Lowes (Aprilia Gresini).

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it