Sabato 15 Dicembre 2018

Mobilità Forlì. Approvato il progetto di una pista ciclabile in via Lunga e in via Del Canale

Martedì 7 Agosto 2018 - Forlì
Foto di archivio

Via libera della Giunta comunale, che candiderà l'intervento ai bandi regionali e nazionali per un co-finanziamento della spesa

Nella seduta di oggi, martedì 7 agosto, la Giunta comunale di Forlì ha approvato il progetto di fattibilità tecnica ed economica dei lavori di realizzazione di una pista ciclabile in via Lunga e in via Del Canale. "Si tratta di un progetto molto importante - affermano in modo congiunto il sindaco Davide Drei, gli Assessori ai Lavori Pubblici Francesca Gardini e alla Partecipazione Raoul Mosconi - e fortemente richiesto dagli abitanti del Quartiere e dai cittadini che frequentano il territorio per soddisfare l'esigenza di unire Roncadello con le principali direttrici di collegamento alla città, rendendo sostenibile e più sicura la circolazione attraverso percorsi di mobilità alternativi all'utilizzo dell'automobile".

"L'opera si inserisce in un'articolazione più ampia di progetti di piste ciclabili e pedonali voluti dalle comunità e dai cittadini - aggiungono gli amministratori forlivesi -. Fra questi, segnaliamo che in questi mesi il Comune ha provveduto alla progettazione tecnica ed economica anche di una pista ciclo-pedonale in via Ossi e di una pista ciclo-pedonale in via Decio Raggi".
 
Nello specifico, il progetto prevede la realizzazione di una pista ciclo-pedonale in due tratti. Il primo in via Lunga (tra via Gorizia e via Cadore) in continuità con la pista ciclopedonale già esistente in via Lughese-via Gorizia. Il secondo tratto, che andrà a svilupparsi in adiacenza al Canale Ravaldino, si configurerà in sintonia con il paesaggio circostante. La pista si svilupperà infatti tra la fascia di pertinenza del Canale e il limite delle proprietà private, prevedendo in alcune zone l'esproprio per pubblica utilità. 
I materiali utilizzati per la sezione stradale della pista saranno differenziati a seconda dei tratti percorsi. Nel primo tratto, quello “cittadino”, verrà utilizzato un manto in asfalto, con una sezione di 250 centimetri oltre il cordolo. Nel secondo, lungo il Canale, si utilizzerà una pavimentazione in calcestre con cordoli a raso al fine di limitare l'impatto sull'ambiente circostante. 
 
L'Amministrazione comunale candiderà ai prossimi bandi regionali e nazionali questi progetti al fine di ottenere un co-finanziamento della spesa.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it