Venerdì 17 Agosto 2018

Turismo. Romagna Terra del Buon Vivere: si punta ora su TV, rivista e story-telling

Mercoledì 8 Agosto 2018 - Bertinoro, Borghi, Castrocaro Terme e Terra del Sole, Civitella di Romagna, Dovadola, Forlì, Forlimpopoli, Galeata, Meldola, Modigliana, Portico e San Benedetto, Predappio, Premilcuore, Rocca San Casciano, Santa Sofia, Sarsina, Tredozio
Monica Fantini, coordinatrice della cabina di regia, con l'assessore comunale Lubiano Montaguti

Proseguono le iniziative del protocollo di intesa sul marketing territoriale

Prosegue, attraverso una serie di iniziative, il progetto di marketing territoriale “Terra del Buon Vivere” volto a promuovere la Romagna. La scorsa settimana si sono riuniti nella sede della Fondazione di Forlì i sottoscrittori del protocollo di intesa siglato nel 2016 da 10 enti pubblici e privati del territorio provinciale (Provincia di Forlì-Cesena, Comuni di Forlì e di Cesena, Unioni dei Comuni della Romagna Forlivese, dei Comuni della Valle del Savio e dei Comuni del Rubicone Mare, Camera di Commercio della Romagna - Forlì-Cesena e Rimini, Fondazioni Cassa dei Risparmi di Forlì e di Cesena, GAL “l’Altra Romagna”) per potenziare e innovare l’attrattività turistica del territorio attraverso una politica basata sugli indicatori del Benessere Equo e Sostenibile, in linea con lo spirito della Legge Regionale sull’Ordinamento Turistico Regionale, ovvero sulle politiche di sostegno alla valorizzazione e promo-commercializzazione turistica.

All’ordine del giorno l’analisi dello stato dell’arte, ovvero la verifica dello stato di avanzamento dei progetti condivisi e la presentazione delle nuove proposte a sostegno dell’ulteriore affermazione del territorio provinciale con i suoi 30 Comuni sul mercato turistico nazionale e internazionale.

Sul piano dei risultati raggiunti la coordinatrice della cabina di regia, Monica Fantini, vicepresidente della Fondazione di Forlì, ha potuto confermare la realizzazione dei primi tre strumenti fondamentali di comunicazione:

- il portale di Romagna Terra del Buon Vivere raggiungibile all’indirizzo web terradelbuonvivere.it;

- il video-teaser di promozione omonimo: visibile su Youtube e su Vimeo, messo a disposizione degli esercenti del settore turistico;

- l’agenda perpetua omonima: in vendita presso le principali librerie della Romagna e on-line, già oggetto di diverse presentazioni;

così come l’attivazione di numerose altre iniziative, come:

- la stampa di opuscoli dei singoli comuni in grafica coordinata;

- l’apertura di corner di informazione turistica nelle stazioni ferroviarie di Forlì e di Cesena;

- la redazione di una rubrica fissa sulla web-TV dell’Università di Bologna;

- la partnership con media nazionali come Radio Monte Carlo;

- l’attivazione di campagna ad hoc sulla stampa di settore e sui social media;

- l’organizzazione di incontri con esperti del settore sul marketing territoriale;

- la collaborazione a master e stage di università pubbliche e private sul marketing territoriale.

Tra le iniziative programmate per l’immediato futuro, oltre al consolidamento di quelle in essere,

- l’estensione della rete di presentazione degli strumenti di comunicazione realizzati alla rete degli Istituti Italiani di Cultura all’estero;

- la collaborazione alla realizzazione di programmi televisivi sulle eccellenze enogastronomiche del territorio, a partire dall’icona di Pellegrino Artusi;

- l’incarico a 10 scrittori di scrivere delle storie ambientate in Romagna, per presentare in maniera nuova il territorio e spingere i fan, vecchi e nuovi, di questi scrittori a venire a scoprire i luoghi descritti dai loro idoli;

- la redazione di una rivista bilingue firmata dai maggiori giornalisti ed esperti a livello internazionale che metta in relazione le eccellenze del nostro territorio con quelle – analoghe – diffuse nel resto del mondo, così da creare una rete ideale delle esperienze/luoghi del Buon Vivere.

Il prossimo appuntamento per i sottoscrittori è fissato a fine settembre quando, all’interno della Settimana del Buon Vivere, si terrà un incontro specifico di presentazione dei progetti di promozione del territorio e, soprattutto, sarà riservato ampio spazio al circuito dei borghi autentici, mettendo in relazione i nostri borghi e le loro eccellenze con quelle di numerosi altri borghi del resto d’Italia.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it