Mercoledì 14 Novembre 2018

Diritto alla sicurezza. Martedì 13 novembre CNA pensionati Forlì-Cesena organizza un incontro

Sabato 10 Novembre 2018
Foto di repertorio

La sicurezza è una delle questioni più sentite dai cittadini, in virtù del dilagare dei fenomeni criminosi e per questo deve essere affrontata con estrema attenzione, competenza ed urgenza. Per discutere di un tema di così grande attualità, CNA Pensionati Forlì-Cesena ha organizzato un incontro “La Sicurezza innanzi tutto” che si terrà martedì 13 novembre, alle ore 15, nella sede CNA di Cesena, in Piazza L. Sciascia 224.


Quasi 7mila reati vengono commessi ogni giorno in Italia, circa 284 ogni ora. Un dato in calo del 7,4% su base annua, che consolida le flessioni già registrate nel biennio 2015-2016 ma che non possiamo ritenere sufficiente e che impone ancora una maggiore attenzione da parte delle forze dell’ordine.

 

“La nostra provincia – sottolinea Egidio Liverani, responsabile di CNA Pensionati Forlì-Cesena – segue il trend nazionale, con riduzioni del 6,9% nei furti in genere e del 13,9% per quelli nelle abitazioni. Per quanto concerne l’indice di criminalità, essa si posiziona 29esima in Italia e seconda tra le province più sicure della regione. Nonostante ciò, permane un senso di insicurezza negli abitanti, in particolar modo negli anziani”.

 

Anche alcune indagini, registrano questa percezione: il 28% dei cittadini si ritiene “poco o per niente sicuro” ad uscire da solo di sera e nelle donne questo dato sale al 36%, incidendo concretamente nella modifica delle abitudini. Appare evidente la necessità di un maggiore controllo del territorio, sfruttando anche le tecnologie a disposizione ed i sistemi di prevenzione, compresa una capillare informazione finalizzata ad individuare possibili forme di comportamenti fraudolenti.

 

All’incontro saranno presenti Michele Fratellanza, Sovraintendente Polizia di Stato – Cesena, Paolo Lucchi, sindaco del comune di Cesena e Roberta Piergiovanni, ricercatrice Istat Emilia Romagna.

 

 

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it