Mercoledì 20 Febbraio 2019

M5S: «Solo chiacchiere da Comune e Start Romagna su disabilità e barriere architettoniche»

Venerdì 1 Febbraio 2019 - Forlì
Immagine di repertorio

Daniele Vergini e Simone Benini, consiglieri del M5S per il Comune di Forlì accusano l'amministrazione e Start Romagna di fare tante chiacchiere e pochi fatti in materia di disabilità e barriere architettoniche. «Dall'ultimo l’incontro del tavolo tecnico, tenutosi in Prefettura, non è emerso nulla di concreto. Prendiamo atto di questo confronto sul tema del miglioramento dell’accessibilità dei servizi di trasporto pubblico locale da parte delle persone con disabilità e del fatto che, com'era prevedibile, dopo aver "messo a fuoco" le problematiche l’incontro si è concluso con una serie di pacche sulle spalle e fumosi propositi per il futuro».

«Nello scorso consiglio comunale proseguono i due esponenti del M5S - tra l’altro l'assessore Mosconi, in risposta ad una nostra interrogazione, si è arrampicato sugli specchi per giustificare l'assenza di un piano comunale per l’eliminazione delle barriere architettoniche, che sarebbe obbligatorio per legge ma che il Comune non ha ancora adottato. Nonostante nel 2016 fosse stata approvata all'unanimità una nostra mozione per impegnare l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Drei a realizzare questo piano, fatto che dimostra un disinteresse totale per l'argomento nonostante gli annunci roboanti. Riguardo a Start Romagna veniamo a conoscenza, poi, che si è impegnata a fare una mappatura delle fermate per incrementare il diritto alla mobilità. Significa che nulla è stato fatto nei 5 anni precedenti? E perchè?».

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it