Mercoledì 20 Febbraio 2019

Predappio. La scuola comunale Santa Rosa fa il pieno d'iscrizioni

Domenica 3 Febbraio 2019 - Forlì
Asilo Santa Rosa

Tutto esaurito alla scuola dell’infanzia comunale paritaria Santa Rosa di Predappio per il prossimo anno scolastico. È quanto riscontrato alla chiusura dei termini previsti dal Ministero per le iscrizioni alle scuole dell’infanzia. Un risultato incoraggiante che arriva dopo la rinuncia dell’Istituto delle Suore Orsoline di Gandino al rinnovo della convenzione con il comune di Predappio, dopo numerosi incontri con la cittadinanza e con la neonata associazione “Amici di Santa Rosa”, con l’amministrazione comunale che si è adoperata per dare continuità educativa allo storico asilo, tanto caro alla comunità predappiese.


La procedura di gara per la futura gestione (per tre anni, più due rinnovabili) si è conclusa con l’individuazione del nuovo gestore, “Formula Servizi alle Persone”, ora in attesa della firma definitiva del contratto, che garantirà la continuità educativa tanto richiesta dalla comunità. Selezionata a seguito di una procedura di gara a cui hanno partecipato numerosi soggetti - a testimonianza del prestigio della scuola - “Formula Servizi alle Persone” è già presente da anni a Predappio, con la gestione del Nido comunale Pollicino attraverso la cooperativa “Acquarello”. “Pur con il rammarico nel cuore per la decisione presa dalla Madre Generale dell’Ordine delle Orsoline di Gandino di lasciare a giugno la nostra comunità - dichiara il vicesindaco con delega alla Pubblica Istruzione, Chiara Venturi - siamo molto soddisfatti del risultato, non affatto scontato, di poter avere la nostra scuola comunale aperta e in piena continuità con il passato. Le iscrizioni lo dimostrano, avendo raggiunto il numero massimo dei nuovi posti disponibili, pari a 14. È un segnale di fiducia da parte delle famiglie predappiesi, ed è il riconoscimento del lavoro fatto in questi mesi dall’amministrazione comunale e dagli uffici preposti". Doverosi, quindi, i ringraziamenti: "Un grazie sincero per il lavoro svolto con celerità e precisione – prosegue Venturi - va al segretario comunale Silvia Santato, al personale dell’Unione dei comuni della Romagna Forlivese, al personale del comune di Forlì e alla dottoressa Franca Treossi, della cui professionalità e competenza ci si è avvalsi per la commissione di gara. Un affettuoso ringraziamento anche alle suore del nostro Asilo e alle insegnanti, alla coordinatrice pedagogica Fabiola Crudeli e ai tanti genitori che, assieme all’associazione “Amici di Santa Rosa”, hanno collaborato in questi mesi di transizione, in piena sintonia con l’amministrazione. Il prossimo obiettivo - conclude - è di garantire l’apertura della scuola nei fine settimana, fuori dall’orario scolastico, per poter accogliere i tanti visitatori che chiedono di ammirare il pannello in azulejos raffigurante la Madonna del Fascio e visitare la chiesetta dove è collocata la “Madonna del Libro”, dipinto di scuola toscana del XV-XVI secolo. Servizio che fino ad oggi hanno garantito, con indiscussa ospitalità, le suore che vivono nel complesso di Santa Rosa”.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it