Mercoledì 24 Aprile 2019

Come scegliere il miglior passeggino: alcuni suggerimenti per non sbagliare

Martedì 12 Febbraio 2019

State per provare la gioia di diventare genitori? Sicuramente, si tratta di un momento emozionante, che è bene vivere al meglio. Tuttavia, quando il momento della nascita si sta per avvicinare, è necessario controllare di aver acquistato tutto il necessario per accogliere il piccolo. Immancabile è il passeggino, ovvero il mezzo di trasporto che per diversi anni sarà irrinunciabile in caso di spostamenti.

Scegliere la tipologia più adatta, al contrario di quello che si potrebbe pensare, può non essere semplice, soprattutto se si vuole puntare a prodotti di qualità, ma non troppo costosi. La cosa più importante è avere alcuni elementi ben chiari e optare per modelli pratici e confortevoli, anche perché tale accessorio verrà utilizzato almeno per i primi 3 anni di vita del piccolo.
Da evitare sono gli acquisti precipitosi, dei quali ci si potrebbe pentire in poco tempo. Hai una marca preferita? Allora, valuta con attenzione le varie proposte così da verificare se ce ne può essere una adatta alle tue necessità. Io, ad esempio, adoravo i passeggini Fisher Price, e dopo attenta ricerca ne ho scelto uno e devo dire che non mi ha mai delusa.

 

I tipi di passeggino presenti in commercio

La scelta del passeggino non è certamente facile, in quanto sul mercato è possibile trovare tante tipologie differenti, che possono creare non poca confusione. Vediamo quali.

 

Carrozzina

Si tratta della culla del bambino per i primi mesi, il mezzo con cui trasportarlo da una parte all'altra. É un prodotto confortevole e spazioso, che deve permettere il riposo del piccolo durante i primi mesi di vita.

 

Passeggino leggero

Tale tipologia è perfetta per chi effettua spesso gite fuori porta e per chi si muove in città con i mezzi pubblici.

 

Passeggino a 3 ruote

É stabile e facile da manovrare su qualunque tipo di superficie, anche in caso di ghiaccio e neve. Solitamente, è meno indicato per gli ambienti urbani, in quanto abbastanza pesante.

 

Passeggino a 4 ruote

Il passeggino a 4 ruote è l'ideale per la città e anche per garantire il benessere del piccolo, in quanto è molto spazioso.

 

Sistema modulare (passeggino trio o duo)

Tale soluzione è pensata per accompagnare il bambino dalla nascita fino ai 3 anni di età. Il trio, di norma, è formato da carrozzina, navicella, dal passeggino vero e proprio e dal seggiolone per l'auto.

 

Passeggini gemellari

In caso si parto gemellare o di figli di età ravvicinata, invece, che avere due passeggini è bene puntare ad un passeggino gemellare, in quanto più facile da utilizzare.

 

Stile di vita ed altri elementi da considerare per individuare il passeggino perfetto

Molto importante nella scelta del passeggino per il proprio bambino, è sicuramente lo stile di vita che si conduce. Bisogna, infatti, capire se si vuole fare delle gite lontano da casa, se si vuole utilizzare spesso i mezzi pubblici, se l'ascensore di cui si dispone è grande, se si vuole andare a correre con il piccolo, ecc. Tuttavia, ciò non basta, in quanto è importante non sottovalutare la sicurezza del proprio pargolo, per tanto bisogna prestare attenzione al sistema di frenata ed alle cinture di sicurezza.
Importante è anche l'impugnatura, poiché è quell'elemento che permette di governate il passeggino. Meglio puntare a modelli regolabili in altezza, così da trovare il proprio comfort di guida. E per quanto riguarda le ruote? Meglio puntare a 3 o a 4? Molto dipende dal tipo di stabilità che si cerca. Di fatto, quelli a 3 ruote sono più agevoli, perfetti per i genitori sportivi. Importante, poi, è il telaio ovvero lo scheletro del passeggino, che deve essere resistente, con buone finiture e giunture rinforzate.

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it