Mercoledì 20 Marzo 2019

Polemiche politiche. Zoli (Pd): "Alea, il centrodestra critica le scelte dei propri amministratori"

Venerdì 22 Febbraio 2019

“Tutte le volte che gli esponenti del centrodestra parlano di Alea, fanno sorridere, per le palesi contraddizioni che emergono: criticano il nuovo sistema di raccolta che anche i sindaci espressione delle loro liste hanno votato, senza esprimere posizione contraria durante il coordinamento soci”. Esordisce così Massimo Zoli, segretario comunale del Pd Forlì, dopo le dichiarazioni degli esponenti del centrodestra in seguito all’approvazione delle tariffe di Alea.


“Davvero ci si chiede cosa impedisca ai comuni rappresentati da sindaci di centrodestra  – prosegue Zoli -, di prendere posizione durante il coordinamento soci di Alea, mentre, ad esempio, le tariffe sono state votate all’unanimità. Coordinamento il cui presidente, va ricordato, è Vittorio Cicognani, assessore della giunta di centrodestra di Meldola. Direi che c’è materiale a sufficienza per far tremare i polsi anche al più fantasioso scrittore di commedie dell’assurdo”.

 

“Io credo che questa fase di avvio abbia presentato anche momenti difficili, che il coordinamento soci ha saputo gestire e indirizzare per il meglio. La strada è ancora lunga per poter dire che il servizio sia perfettamente a regime, ma credo che, principalmente per gli obiettivi ambientali, i cittadini sapranno apprezzare e compiere qualche sforzo per migliorare la gestione dei loro rifiuti”, conclude il segretario.

 

 

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it