Mercoledì 22 Maggio 2019

Comune di Forlì. Deve avere cinque milioni di euro dall'Unione dei Comuni della Romagna forlivese

Martedì 12 Marzo 2019 - Forlì
Il Comune di Forlì (foto archivio Blaco)

Il sindaco Drei: "Non c'è nessun problema di cassa, comunque sollecitiamo a mettersi in regola". Vergini (5 Stelle): "Altro che rivoluzione, si tratta di un fallimento clamoroso"

L'Unione dei Comuni della Romagna forlivese deve al Comune di Forli' circa cinque milioni di euro. "Ma non c'e' nessun problema di cassa" e dal primo gennaio sono scattate le nuove modalita' per cui non si anticipano piu' le retribuzioni dei dipendenti. Lo precisa il sindaco Davide Drei rispondendo in consiglio comunale a un question time del Movimento 5 Stelle. 

Per il personale le spese ammontano, precisa il primo cittadino, a circa 5,1 milioni di euro, di cui 2,3 vanno rimborsati al Comune. A questi si aggiungono 6,5 milioni dalle multe. In direzione opposta, il Comune di Forli' per i diversi servizi dell'Unione trasferisce 3,4 milioni di euro. Da qui i circa cinque che mancano all'appello e su cui "sollecitiamo l'Unione a mettersi in regola. Ma tutto e' alla luce del sole".

Per il pentastellato Daniele Vergini e' "un prestito nascosto. Gli altri Comuni non trasferiscono fondi da anni. Meldola, per esempio, non ha trasferito un milione di euro". Altro che "rivoluzione", come da slogan del sindaco, conclude, si tratta di "un fallimento clamoroso". 

 

Tutti i contenuti del sito sono disponibili in licenza Creative Commons Attribuzione

Credits webit.it