Romagna Tech. Nel primo anno di attività 78 proposte e progetti di servizi per startup e imprese

Più informazioni su

Romagna tech, società nata nel 2018 dall’integrazione tra Romagna Innovazione e Centuria, nel primo anno di attività ha prodotto 78 proposte/progetti di servizi per startup e imprese, oltre a bandi o gare pubbliche: 44 sono state acquisite e 28 sono in fase di valutazione, su temi come industria 4.0, reti di sensori, visione artificiale, dispositivi e macchine IOT (internet of things), tecnologie per l’agroindustria, economia circolare, materiali innovativi, cultura e turismo. «Oltre l’80% delle attività – sottolinea Alessandra Folli, direttore-Servizi per il territorio – è stato realizzato a favore di imprese romagnole, ravennati e forlivesi-cesenati».

 

Tra le funzioni di Romagna Tech c’è anche quella di diffondere cultura dell’innovazione attraverso eventi e workshop, organizzati anche in collaborazione con altre realtà e istituzioni del territorio (Festival della Cultura Tecnica 2018, Bassa Romagna in Fiera, Conselice impresa, ecc). In questo ambito, sono state in totale 30 le iniziative, che hanno visto la partecipazione di oltre 1000 persone, tra cui 200 imprese e 220 studenti. In programma c’è anche la realizzazione dell’Open Lab, un laboratorio didattico-sperimentale plurifunzionale che avrà sede presso l’incubatore Torricelli di Faenza, e che vedrà un coinvolgimento diretto dell’Università di Bologna per l’attività di gestione ed esercizio.

Più informazioni su