Aeroporto. Mezzacapo (Lega) risponde a Drei e a Marco di Maio «polemiche strumentali»

Più informazioni su

Daniele Mezzacapo, segretario Lega Forlì, replica alle accuse mosse dal sindaco Davide Drei sulla gestione di un incontro con oggetto il futuro dell’aeroporto Ridolfi. «L’on. Marco Di Maio ha perso la testa e il sindaco Davide Drei non è da meno. Hanno sollevato una polemica strumentale sul nulla, imbastendo falsità che è fin troppo facile smascherare. L’aeroporto di Forlì rappresenta uno dei più eclatanti scivoloni del Pd. Da quello bolognese, che lo voleva chiuso per sempre, all’operazione Halcombe, sposata proprio dal Pd forlivese e in particolare da Drei e Di Mai, che ha portato a anni di stallo, a una situazione disastrosa per lavoratori ed economia locale e al rischio concreto di perdere per sempre l’opportunità di mantenere attivo lo scalo».

«Di Maio e Drei – prosegue Mezzacapo – al posto di sterili polemiche, dovrebbero ringraziare l’imprenditoria locale, che ha consentito a Forlì di riattivare lo scalo, e l’attuale Governo, che ha sostenuto un progetto lungimirante a vantaggio di tutto il territorio romagnolo. Le critiche pretestuose e strumentali di Di Maio e Drei alla visita di cortesia che due parlamentari e sottosegretari leghisti hanno fatto in aeroporto si commentano da sole. E’ la rabbia di chi è rimasto orfano del potere che il partito di appartenenza ha manovrato a piene mani per anni e oggi si ritrova ai margini della scena politica per manifesta incapacità».

Più informazioni su