Teatro Diego Fabbri. La rassegna “Incontri” propone “Ho un arcobaleno nella testa” di M. Andrini

Più informazioni su

Per la rassegna “Incontri” al Ridotto del Teatro Diego Fabbri di Forlì – proposta da Accademia Perduta/Romagna Teatri in collaborazione con il Bar del Ridotto -, sarà presentato in “prima nazionale”, giovedì 7 febbraio 2019 alle ore 18, il libro “Ho un arcobaleno nella testa” di Mariavittoria Andrini. Nel testo, che sarà presentato dall’autrice insieme al giornalista Pietro Caruso, il poeta romagnolo Olindo Guerrini si racconta e incontra, fra realtà e finzione, Pellegrino Artusi, Lorenzo Stecchetti, Argia Sbolenfi e gli altri sé.

Il Guerrini seppe animare con spirito goliardico la vita culturale emiliano-romagnola e italiana di fine Ottocento tra polemiche anticlericali e beffe letterarie che ancora oggi conservano inalterato il loro vigore. Nell’ambito della presentazione, gli attori Fiorella Buffa e Fabio Bussotti eseguiranno una lettura teatrale del libro accompagnati dai suoni di Francesca Masotti. Ingresso gratuito fino a esaurimento posti. L’incontro dell’autrice con Olindo Guerrini avviene nel 2012 quando propone la riedizione del libro di Olindo Guerrini L’arte di utilizzare gli avanzi della mensa, pubblicato nel 1918, due anni dopo la morte di Guerrini. Nasce nell’autrice una profonda curiosità di approfondire la conoscenza con questo personaggio così poliedrico e del quale non si sa poi molto a parte la sua produzione di sonetti e poesie a firma Lorenzo Stecchetti.

Nel 2016 Mariavittoria Andrini ripropone Ricordi autobiografici (pubblicato da Zanichelli nel 1917 e scritto dagli amici di Guerrini), arricchito da numerose nuove testimonianze che approfondiscono diversi aspetti di Guerrini (dai testi a firma Stecchetti musicati e famosi in tutto il mondo di Wilma Vernocchi, il rapporto con Pellegrino Artusi di Laila Tentoni, le burle e gli scherzi scritto da Pierluigi Moressa etc….). Da questa pubblicazione nasce l’idea di farne uno spettacolo teatrale che si intitola Io e gli altri me che debutta al Dragoni di Meldola. Nel 2018 lo spettacolo viene rielaborato e diventa una lettura teatrale per due soli personaggi. Questo testo è diventato poi il libretto Ho un arcobaleno nella testa di Mariavittoria Andrini (In Magazine Edizioni).

Più informazioni su