CICLISMO / Parte il 27 marzo da Gatteo a Mare la ‘Coppi e Bartali’ 2019, un giorno in più di gara

Al via 25 squadre continentali e nazionali con 175 ciclisti, tra gli altri Diego Rosa, Mikel Landa, Carlos Alberto Betancour, Sebastian Henao e Ivan Santaromita

Più informazioni su

Un tracciato spettacolare, un giorno in più di gara, 25 squadre continentali e nazionali con 175 ciclisti pronti a sfidarsi per conquistare i tanti riconoscimenti, tra i quali la maglia: ‘E-R vince lo sport’. Parte il prossimo 27 marzo, da Gatteo a Mare, l’edizione 2019 della Settimana internazionale ‘Coppi e Bartali’ di ciclismo, dedicata ai due grandi sportivi, dalla leggendaria rivalità, entrati a far parte dell’immaginario collettivo degli italiani. Organizzata dal Gruppo Sportivo Emilia, si concluderà a Sassuolo domenica 31 marzo, con cinque tappe, invece di 4, nelle province di Forlì-Cesena, Rimini, Bologna e Modena, con la novità di quella forlivese.

Attesi in gara, tra gli altri, Diego Rosa, Mikel Landa, Carlos Alberto Betancour, Sebastian Henao e Ivan Santaromita.

L’iniziativa, sostenuta dalla Regione Emilia-Romagna, è stata presentata questa mattina nell’Auditorium di viale Aldo Moro 18 a Bologna, alla presenza del sottosegretario alla Presidenza della Giunta regionale, Giammaria Manghi; del presidente del gruppo Sportivo Emilia, Adriano Amici; gli amministratori delle località interessate dal passaggio della gara, i rappresentanti della Federazione ciclistica italiana e delle forze dell’ordine.

“In un 2019 straordinario per gli eventi sportivi in Emilia-Romagna – ha affermato il sottosegretario Giammaria Manghi – la settimana internazionale di ciclismo Coppi e Bartali rappresenta un appuntamento di grande rilievo, cresciuto nel tempo, in grado di coniugare una competizione sportiva di alto livello con la promozione di un territorio sempre più capace di attrarre visitatori da ogni parte del mondo. La contesa agonistica, infatti, sarà una volta di più l’occasione per valorizzare diverse realtà della Romagna e dell’Emilia, all’insegna della ricerca di quel protagonismo positivo che aiuta le realtà territoriali ad essere all’altezza delle sfide dell’attualità”. 

“Per questo – ha aggiunto Manghi – è doveroso ringraziare Adriano Amici e la sua organizzazione e tutte le città che saranno attraversate dalle diverse tappe. Il loro impegno incoraggia ed avvalora il grande sforzo che la Regione Emilia-Romagna compie nella promozione di un numero sempre crescente di eventi sportivi di particolare rilievo”.

“Siamo ormai pronti a partire con una nuova edizione della Settimana Internazionale Coppi e Bartali – ha detto Adriano Amici, presidente del gruppo Sportivo Emilia – e lo facciamo con l’entusiasmo di sempre. Questa gara nel corso degli anni è crescita notevolmente grazie ad una serie di elementi che coniugano aspetti tecnici di alto livello a momenti di interesse e promozione del territorio; per questo il ringraziamento più importante desidero rivolgerlo alla Regione Emilia-Romagna e a tutte le amministrazioni che credono in quello che proponiamo. Il tracciato si presenta come uno dei più spettacolari degli ultimi anni anche grazie all’aggiunta di una giornata di gara. Per quanto riguarda la partecipazione, abbiamo dedicato particolare attenzione alle squadre Continental italiane che, nel ciclismo di oggi, purtroppo hanno poche occasioni per confrontarsi in eventi di alto livello. Si tratta di un movimento importante e giovane e che rappresenta il patrimonio ciclistico del futuro. Proprio per questo nel nostro piccolo cercheremo di valorizzare questi ragazzi e le loro squadre”.

Il vincitore vestirà la maglia ‘E-R vince lo sport’. Nell’occasione saranno celebrati anche il vincitore della classifica a punti, con la maglia Bianca Selle Smp, miglior scalatore che riceverà la maglia Verde Sidi, e il miglior giovane che si aggiudicherà la maglia Arancione Felsineo La Mortadella e il primo leader della Challenge Emilia-Romagna che vestirà la maglia Beghelli. 

Più informazioni su