Mostre. “Il volo, l’arte, il mito”: collettiva di giovani artisti a Casa natale Mussolini

Più informazioni su

“Il volo, l’arte, il mito. Aerei, piloti e costruttori nell’arte del primo Novecento” è il titolo della mostra che viene inaugurata il 18 maggio, alle 16, a Casa natale Mussolini di Predappio. È un viaggio nell’arte italiana del XX secolo intrapreso da alcuni anni a Predappio si focalizza ora sul volo, una delle invenzioni che maggiormente hanno segnato la storia della prima metà del Novecento. Il progetto rappresenta una nuova tappa del percorso dal Comune di Predappio per fare della cittadina un luogo di riflessione, confronto e memoria sul Novecento italiano.

 

Le opere in mostra sono state realizzate dagli studenti di vari indirizzi del Liceo Artistico di Forlì, che hanno partecipato ad un concorso indetto dal Comune di Predappio, concepito come percorso guidato tra varie tipologie artistiche – dipinti, sculture, manifesti – per sottolineare l’impatto che le conquiste dell’aviazione ebbero sulla società italiana nella prima metà del Novecento. La valutazione delle opere è avvenuta lo scorso 15 aprile nell’aula magna del Liceo Artistico forlivese, ad opera della commissione composta dal Sindaco di Predappio Giorgio Frassineti, dall’Assessore di Forlì Sara Samorì, dal Prof. Ulisse Tramonti (docente presso l’Università di Architettura di Firenze), dal Prof. Mauro Mami (già docente dell’Istituto d’Arte di Forlì).

 

Dopo aver sottolineato l’ottimo livello di tutti gli elaborati, la giuria ha decretato vincitori Serena Tonini con “VHUUUUM” (1° premio); Asia Boschi con “IL VOLO. solo chi sogna può volare” (2° premio) e Tommaso Pucci con “AVI618” (3° premio). Le tre opere vincitrici saranno esposte, assieme a tutte le partecipanti al concorso, nelle sale della Casa natale Mussolini.

Più informazioni su