Mostra. Ai Musei San Domenico le opere partecipanti al concorso dei Licei-Artistici-Mostra Ottocento

Più informazioni su

La Rete Regionale dei Licei artistici dell’Emilia Romagna ha concordato, insieme alla Fondazione Cassa dei Risparmi di Forlì, un progetto di studio e di approfondimento sulla mostra “Ottocento. L’arte italiana tra Hayez e Segantini” che si è aperta a Forlì il 9 febbraio 2019, presso i Musei di San Domenico.

Il progetto di studio si è concluso con la partecipazione da parte dei Licei artistici ad un concorso articolato in 3 sezioni che ha richiesto l’elaborazione di opere artistiche da mettere in mostra a Forlì. La mostra di tutte le opere che hanno partecipato al concorso verrà inaugurata sabato 8 giugno alle 16.00 nel Refettorio dei Musei San Domenico di Forlì.

Le tre sezioni previste dal concorso sono:
1. Produzione Artistica, consistente nella produzione o rielaborazione a tecnica libera di opere esposte in mostra;
2. Ricerca Storica e Produzione Artistica nell’ambito della quale gli studenti hanno potuto realizzare racconti, filmati o opere artistiche fondate su ricerche storiche relative a personaggi o un fatti di epoca risorgimentale o post-risorgimentale della propria città;
3. Lettura Storico-Critica, ovverosia realizzazione di una recensione articolata della mostra che fosse degna di pubblicazione sulla pagina di un quotidiano o di una rivista d’arte.

La Rete Regionale dei Licei artistici ha inteso così cogliere l’occasione proposta dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì con la mostra “Ottocento. L’arte italiana tra Hayez e Segantini” per sviluppare un percorso didattico di approfondimento sia strettamente artistico, con la produzione o con la rielaborazione di opere grafiche, pittoriche e plastiche dei temi ricorrenti nella mostra, sia storico-politico, con la ricerca sugli eventi risorgimentali e postrisorgimentali della propria città o territorio, sia culturale in senso ampio per mostrare il significato di tali eventi alla coscienza nazionale degli italiani.

Nel corso dell’inaugurazione verranno premiate le prime tre opere classificate in ciascuna delle tre sezioni. Le opere rimarranno esposte fino al 16 giugno.

 

Più informazioni su