Forlì. Ladro di scarpe tradito dal tatuaggio

Più informazioni su

La Polizia di Stato ha deferito alla Procura della Repubblica un cittadino rumeno 25enne per il reato di furto aggravato, commesso, qualche giorno fa, in un negozio del centro di Forlì.

Il furto è stato scoperto grazie alla “deformazione professionale” della cassiera. La dipendente, infatti, aveva notato il giovane al momento dell’ingresso e la sua attenzione era stata casualmente attirata dal tipo di calzature del cliente.

Quando il giovane si è avviato verso l’uscita del negozio, senza acquisti, alla cassiera è nuovamente caduto lo sguardo sulle scarpe del cliente, e si è accorta che non erano quelle che aveva all’ingresso ma si trattava di un modello tra quelli in vendita nel negozio.

Dopo qualche istante di incertezza, la ragazza ha cercato di seguire il ladro ed avvisare la Polizia per farlo catturare, ma il giovane è riuscito a fare perdere le tracce di sé.

La Volante dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura ha raccolto una descrizione del soggetto sottolineando un particolare segno distintivo, consistente in un tatuaggio molto particolare che la persona da identificare aveva disegnato dietro al collo.

Grazie a quel particolare tatuaggio, qualche giorno dopo, una Volante ha notato una persona sospetta, corrispondente alla descrizione, che ai piedi calzava un paio di scarpe identiche a quelle rubate.

Di lì a poco è stato possibile arrivare alla sicura identificazione del ladro grazie alle testimonianze raccolte e alla sua ammissione. A suo carico, quindi, è scattata la denuncia in Procura. L’uomo è uscito scalzo dalla centrale della Polizia.

Più informazioni su