Forza Italia rilancia l’attività sul territorio e il coordinatore comunale Fabrizio Ragni

Designato quale vice vicario Raffaele Acri

Più informazioni su

Terminata la parentesi relativa alla campagna elettorale, Forza Italia rilancia l’attività sul territorio e il coordinatore comunale Fabrizio Ragni, designando quale vice vicario Raffaele Acri ed Elisa Petroni e Cristian Gimelli nei ruoli di vice vice vicario. FI si appresta a fornire sponda politica, supporto organizzativo e idee programmatiche ai propri assessori (Petetta e Tassinari), innanzitutto, alla giunta nella sua interezza ed ovviamente anche al sindaco Zattini.

“Concorreremo a rendere Forlì una città più bella, sicura e attrattiva economicamente” ha dichiarato Ragni, scendendo maggiormente nei particolari del futuro ruolo che giocherà Forz Italia nella scena politica e sociale forlivese: “Attraverso gruppi di lavoro e referenti tematici porteremo alla giunta di centrodestra ed al gruppo consiliare soluzioni concrete , ovviamente, in linea con il programma del sindaco Zattini e ci faremo portavoce con spirito costruttivo dei suggerimenti ed eventualmente dei problemi avanzati dai cittadini , da quel ceto medio moderato inascoltato da anni, che ci ritiene interlocutori validi” -spiega il coordinatore comunale Fabrizio Ragni. Un proposito enunciato, direttamente all’assessore di Forza Italia Rosaria Tassinari ed ai consiglieri comunali azzurri Marco Catalano e Damiano Bartolini, che sono intervenuti aggiornando sulla situazione in Municipio, in una riunione del coordinamento comunale di Forza Italia che s’è svolto venerdì 5 luglio, in serata.

Informati i coordinatori regionale e provinciale Galeazzo Bignami e Luca Bartolini. Erano presenti: Fabrizio Ragni , Rosaria Tassinari , Marco Catalano , Damiano Bartolini , Raffaele Acri, Elisa Petroni , Cristian Gimelli, Laura Canestrini, Andrea Amadei , Daniela Giari , Cassio Mignani , Barbara Acquaviva , Massimo Viroli , Savio Barzanti , Daniele La Bruna , Raffaele Procicchiani e Manuela Gregori.

“Dopo anni di dura e coerente opposizione politica a Forlì, nella coalizione di centrodestra oggi al governo della città, Forza Italia potrà concorrere a trasformare in progetti da realizzare concretamente in ambito locale le tante proposte, molte contenute nel programma nazionale di Forza Italia, che per pregiudizio e ostilità ideologica il centrosinistra non ha voluto mai accogliere. Comincia una stagione nuova e ci faremo trovare preparati con gruppi di lavoro e l’accoglienza di forze nuove. Dando voce anche alle tante richieste che ci sono state rivolte dalla società civile, dai cittadini e dalle imprese su argomenti cruciali come: il welfare, l’ambiente e i rifiuti, il verde pubblico, le belle arti, il sostegno alle imprese , la sicurezza, il controllo dell’immigrazione illegale indiscriminata , il sostegno alle imprese, ai commercianti ed agli artigiani e rilancio dell’economia”: spiega Fabrizio Ragni.

Nella riunione del coordinamento comunale di Forza Italia di venerdì 5 luglio s’è parlato anche di indicazione di nominativi per le commissioni comunali e di analisi del voto amministrativo: “A Forlì il 26 maggio Forza Italia ha ottenuto un risultato superiore alla media di altri comuni dell’Emilia-Romagna. Oltre 4.100 voti che sono stati decisivi per far vincere Zattini. Il partito ha mostrato di tenere in città , pur in una contingenza regionale di flessione , e con il quasi 7% che portiamo in dote all’alleanza, molto vicino all’8% conquistato alle europee. Forza Italia ha dimostrato di saper intercettare quella parte dell’elettorato moderato, laico e liberale che farà di tutto per far dimenticare il malgoverno ultra decennale della sinistra”: conclude il coordinatore comunale di Forza Italia Fabrizio Ragni.

Più informazioni su