Quantcast

La Ravegnana fra Ravenna e Forlì apre a fine agosto. Cervellati: “Siamo nei tempi. Se necessario al lavoro anche di domenica”

Tempistiche confermate per la fine dei lavori sulla Ravegnana, all’altezza della Chiusa di San Bartolo. La strada sarà riaperta in entrambi i sensi di marcia entro fine di agosto, al massimo la prima settimana di settembre. Stiamo lavorando anche il sabato e se sarà necessario saremo al cantiere anche la domenica.” Non sembra avere dubbi Alberto Cervellati il direttore dei lavori della Protezione Civile che segue il cantiere della Statale 67.

“Stiamo rispettando la tabella di marcia, per quanto riguarda i lavori di preparazione del manto stradale in vista della riapertura. Quando il tratto della Ravegnana sarà riaperto, nell’area interessata vi sarà ancora il cantiere per permettere la prosecuzione dei lavori idraulici. La ricostruzione del ponte sulla sommità delle Chiusa, andrà avanti ancora per alcuni mesi e, proprio per questo motivo, vi sarà un continuo via vai di camion – spiega Cervellati – . Sarà quindi necessario porre un limite di velocità a 30 km orari”.

Per garantire la sicurezza sul tratto interessato dai lavori, nelle prossime settimane è previsto un incontro con ANAS nel quale sarà definito se saranno installati anche degli autovelox mobili per evitare che una volta riaperta la strada, il limite non venga rispettato. Cervellati sottolinea la necessità del limite a 30 km/h:  “Ci sarà un intenso traffico, sia in entrata che in uscita dal cantiere. Parliamo di circa un migliaio i camion che dovranno portare il pietrame per proteggere l’argine del fiume”.

Per quanto riguarda la ricostruzione del ponte e della passerella pedonale crollata nel 2018, i lavori andranno avanti ancora per diversi mesi, forse fino alla fine dell’anno: “parte del lavoro riguarderà la protezione delle sponde del fiume tramite il pietrame, che sarà scaricato dai camion. Nel frattempo in un altro sito sarà costruita la struttura metallica che, in un secondo momento, verrà portata sul posto con un trasporto speciale e poi montata”.

Il tratto di Ravegnana in questione sarà interessato inizialmente da un’asfaltatura provvisoria, fino a che non sarà chiuso il cantiere per i lavori al ponte, poi verrà effettuata la stesura dell’asfalto definitivo, che interesserà anche alcune strade secondarie limitrofe.