Concerto delle Faraualla in piazza a Corniolo di Santa Sofia

Più informazioni su

Sabato 17 agosto 2019 a Corniolo (Santa Sofia) alle 21, in piazza, è in programma il concerto delle Faraualla, unica tappa 2019 in Emilia – Romagna per l’importante gruppo vocale Pugliese. Il piccolo e suggestivo Centro di Corniolo a ridosso del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi, Monte Falterona e Campigna, sarà il prezioso palcoscenico naturale per una serata speciale di arte e festa organizzata con la Direzione Artistica del Teatro Zigoia in collaborazione e con il sostegno del Comune di Santa Sofia.

L’ingresso è gratuito. In caso di maltempo il concerto si terrà sempre a Corniolo, nella Chiesa di San Pietro.

Lo straordinario quartetto vocale delle Faraualla composto da Gabriella Schiavone, Teresa Vallarella, Maristella Schiavone e Serena Fortebraccio, nato nel 1995 in Puglia, ha approfondito l’uso della voce come “strumento”, attraverso la pratica della polifonia e la conoscenza delle espressioni vocali di diversi popoli e periodi storici.

Nelle composizioni originali come nei brani tradizionali emergono con forza le radici culturali del quartetto. Parte del concerto sarà ispirato al loro ultimo lavoro “Ogni Male Fore”, un affascinante viaggio sonoro nella medicina popolare Pugliese: formule di guarigione, tra cultura pagana e fervida religiosità, rivivono nel canto e nel suono delle Faraualla, in un ideale percorso verso la guarigione  fisica e spirituale.  La Puglia, per secoli terra d’incontro e di passaggio di popoli, è presente nel “suono” che connota la formazione Barese, negli strumenti a percussione che accompagnano l’esecuzione.

Nella sua carriera il gruppo vocale si è esibito insieme ad artisti di fama internazionale ed è stato ospite prevalentemente in Italia ma anche in Svizzera, Spagna, Portogallo, Polonia e Marocco, di manifestazioni musicali, da festival jazz a rassegne etniche, da trasmissioni radiofoniche a spettacoli-tributo in onore di importanti musicisti.

L’evento fa parte del programma “Monti Orfici – L’arte celebra la vita”, concerti ed eventi artistici serali nel bosco e nei borghi dell’Appenino Tosco – Romagnolo con la direzione artistica del Teatro Zigoia, serate curate nei minimi particolari per favorire un’atmosfera ed esperienze aggregative a celebrazione della vita e della sua bellezza.

La Rassegna Monti Orfici va ad arricchire quest’anno il progetto “Escursione Teatrale – Laboratorio Interdisciplinare tra Teatro, Taijiquan e Musica”, giunto alla sua VII Edizione.

L’evento del 17 agosto avviene infatti a conclusione del 4° appuntamento (13, 14, 15 Agosto) e del 5° Appuntamento  (16, 17, 18 Agosto) di Escursione Teatrale, una settimana di laboratorio tra le montagne di Campigna – Corniolo aperta alla partecipazione di persone di diversa età, sesso e provenienza geografica.

“Escursione Teatrale” si svolge in collaborazione con l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti (Cons. Regionale Emilia – Romagna Sezione Forlì – Cesena) in varie località dell’Appennino Tosco – Romagnolo, tra maggio e ottobre 2019 ed  è un percorso che nasce con l’obiettivo di rendere più sensibile la percezione di sé, dell’altro e dell’ambiente circostante. Escursione Teatrale  offre ai partecipanti la possibilità di conoscere e conoscersi attraverso la pratica dell’arte e il contatto con la natura, rafforzando autonomia, autostima e fiducia negli altri;  le varie attività si traducono in un percorso di conoscenza che ha un inizio, varie tappe e una conclusione, come un vero e proprio “viaggio iniziatico ed emotivo”.

E’ possibile aderire a un singolo appuntamento di Escursione Teatrale a Campigna – Corniolo oppure a entrambi (13, 14, 15 agosto + 16, 17, 18 agosto). E’ previsto il pernottamento in rifugi di montagna e una quota di partecipazione di 50 euro + 10 euro di iscrizione annuale.

(Per info e iscrizioni: t. 328 2644334 / info@teatrozigoia.org ).

Il 17 agosto la piccola comunità creatasi nel laboratorio diurno contaminerà gli ospiti del Concerto serale delle Faraualla con l’energia sviluppata attraverso le attività di gruppo. Gli eventi di Escursione Teatrale e Monti Orfici intendono valorizzare il territorio, facendolo rivivere attraverso l’arte, la cultura e la condivisione.

Come afferma Andrea Valdinocci: “Orfiche sono per noi le montagne dell’Appennino. Sono luogo d’ispirazione per arte e cultura. Qui, ogni giorno, si celebra l’incontro fra l’uomo e la natura e si rinnova l’incontro fra uomo e uomo. Qui, nei borghi e nel bosco, abbiamo programmato serate di arte, di festa e di partecipazione”.

In Ottobre si concluderà il progetto “Escursione Teatrale 2019” con un appuntamento di tre giorni a Tredozio (25, 26, 27 Ottobre), sempre nel Parco delle Foreste Casentinesi.

Info:

t. 328 2644334 / info@teatrozigoia.org / www.teatrozigoia.org / Facebook @teatrozigoia

Il progetto “Escursione Teatrale e Monti Orfici 2019” è a cura di: Teatro Zigoia a.p.s. in collaborazione con CHEN FA a.s.d. Faenza, Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – Cons. Regionale Emilia – Romagna Sezione Forlì – Cesena.

Con il sostegno di: 8 per mille Chiesa Valdese, Parco Nazionale Foreste Casentinesi Monte Falterona e Campigna, Unione dei Comuni della Romagna Forlivese Unione Montana, Unione Rubicone e Mare, Unione dei Comuni Valle del Savio, Comune di Santa Sofia, Comune di Sogliano al Rubicone, Romagna Acque Società delle Fonti, Fondazione Romagna Solidale Onlus, Fondazione Cassa di Risparmio di Forlì.

Più informazioni su