Tavola Rotonda, corso per ragazze indipendenti e concerto concludono il primo weekend di Crisalide Festival a Forlì

Più informazioni su

A Forlì la 26^ edizione di Crisalide Festival, tra teatro, danza, filosofia, musica, videoarte, incontri, si chiude domenica 8 settembre con una giornata ricca di appuntamenti.

Organizzato e diretto da Masque al Teatro Felix Guattarì di Forlì, il programma di domenica prevede alla mattina (dalle 10 alle 14,30) una Tavola Rotonda (che vedrà il suo secondo step la domenica successiva, il  15 settembre) dal titolo «Ricerca di un linguaggio»  a cura di Raimondo Guarino, studioso e docente dell’università Roma Tre, e Lorenzo Donati, direttore del collettivo Altre Velocità, alla presenza di artisti, studiosi, operatori, critici e teorici delle arti performative.

Nel pomeriggio dalle 16 alle 19 il Corso per ragazze indipendenti, laboratorio condotto da Eleonora Sedioli di Masque teatro ed Eva Geatti della compagnia Cosmesi. Rivolto solo a ragazze dai 18 anni in su, questa esperienza vuole avviare alla conoscenza delle primarie tecniche di falegnameria e metallurgia. Il corso prevede tre momenti: un training teatrale, un tempo di studio (e di progettazione) e un tempo di lavoro e costruzione. È finalizzato alla pratica sui materiali e si lavorerà direttamente su ferro e legno per produrre manufatti per la scena e non.

La giornata si conclude con il concerto di Giacomo Piermatti, straordinario contrabbassista del noto gruppo “Ludus gravis” (ore 21.00). Il concerto dal titolo “Voyage That Never Ends”. La composizione di Stefano Scodanibbio è divisa chiaramente in quattro sezioni, anche se la terza e la quarta si susseguono senza soluzione di continuità. Il titolo fa riferimento ad un progetto letterario, incompiuto, di Malcolm Lowry, mentre i nomi delle sezioni sono ispirati agli Incidents of Travel in Yucatan dell’esploratore inglese John L. Stephens.

 

Più informazioni su