Daniele Valbonesi presenta le priorità del PD forlivese

Più informazioni su

Il neo-eletto segretario territoriale del PD forlivese, Daniele Valbonesi, ha incontrato la stampa martedì mattina, per fare il punto sul congresso appena concluso, dove è stato scelto dagli elettori con il 73,87% dei voti, e per mettere in fila le priorità per il PD forlivese. Lunedì sera, nella seduta di insediamento dell’assemblea territoriale, c’è stata la proclamazione ufficiale.

Al voto si sono recati 717 iscritti, dei quali 249 donne e 468 uomini, su un totale di 1.411 aventi diritto al voto. Le assemblee congressuali hanno coperto 28 Circoli, grazie al grande lavoro dei volontari, permettendo una partecipazione diffusa su tutto il territorio dell’Unione della Romagna forlivese, raggiungendo 14 Comuni e, solo a Forlì, 15 Circoli.

Un buon risultato è arrivato dal tesseramento che ha raggiunto il 103% rispetto al 2018, con 180 nuovi iscritti e 193 ‘recuperati’. In totale gli iscritti ad oggi sono 1.425.

“Partendo da questi numeri, che non erano affatto scontati, emerge l’esigenza di ripartire da un lavoro capillare sul territorio, coinvolgendo i Circoli, che dovranno tornare ad essere un vivace collegamento con gli iscritti su tutto il territorio – afferma Valbonesi -. Le modalità con cui si sono svolti i congressi nei molti Circoli hanno dimostrato che la base del partito è vitale ed attenta e soprattutto interessata a partecipare attivamente ai processi democratici interni. Vogliamo creare un partito aperto, inclusivo e ricettivo verso nuove idee e proposte.  La dimensione nazionale, da una parte, e le imminenti elezioni regionali dall’altra, ci spingono ad intraprendere immediatamente un percorso ampio, di ascolto degli iscritti e dei cittadini, consapevoli che l’essere all’opposizione in numerosi comuni locali ci costringe ad individuare nuovi modi di raccolta delle istanze ed elaborazione di una proposta politica chiara, condivisa, sostenibile”.

Più informazioni su