L’Emilia Romagna nel calice. A Bertinoro appuntamento con oltre 200 etichette regionali e i vini del Consorzio

Più informazioni su

“Vino al vino” incontra i grandi vini dell’Emilia-Romagna. Lo farà sabato 12 ottobre a partire dalle 18.30 nella centrale piazza della Libertà a Bertinoro (in caso di maltempo nel teatro e chiostro dell’ex Seminario) con una serata all’insegna del gusto e dei sapori del territorio: “L’Emilia Romagna nel calice”.

Protagonisti nei banchi d’assaggio presidiati dai sommelier di Ais Romagna, per la mescita e il racconto dei vini, oltre 200 etichette regionali. In evidenza i vini del Consorzio di Bertinoro, presenti in un corner dedicato, insieme a numerose etichette regionali, dai romagnoli Sangiovese, Albana, Trebbiano e Pagadebit, ai Lambruschi emiliani freschi e frizzanti, ai Pignoletti dei Colli bolognesi, alle Malvasie fino ai piacentini Gutturnio e Ortrugo.

Ad accompagnare le degustazioni, ci saranno i prodotti tipici come i grandi salumi emiliani, dal prosciutto di Parma alla Mortadella di Bologna, serviti insieme al Parmigiano Reggiano, i formaggi romagnoli firmati Caseificio Mambelli, le alici marinate dell’Adriatico proposte ‘alla riminese’ con l’immancabile piada romagnola il radicchio e la cipolla. Ad addolcire la bocca ci penserà a fine degustazione il cioccolato d’autore della pluripremiata cioccolateria forlivese Gardini. Alla preparazione e al servizio dei prodotti ci sono gli chef e gli allievi dell’Istituto alberghiero “Pellegrino Artusi” di Forlimpopoli.

A tutti i partecipanti sarà inoltre consegna l’ultima edizione della guida Ais Emilia Romagna da Bere e da Mangiare, la pubblicazione più completa sui vini della regione, con oltre 1.000 etichette descritte e valutate dai sommelier e 265 cantine sotto la lente di ingrandimento. Alla serata in piazza interverrà anche la chef designer Fabrizia Ventura, docente Miur, ideatrice e promotrice del marchio Cook Design Italy, che durante l’evento realizzerà una performance dipingendo una tela con una riduzione di sangiovese.

Il costo d’ingresso all’evento è di 15 euro e comprende la consegna di calice con tasca, la degustazione libera dei vini e i ticket per gli assaggi food. L’evento è organizzato in collaborazione con PrimaPagina.

La partecipazione all’evento darà priorità di accesso all’incontro-concerto delle 21.30 nel palazzo comunale di Bertinoro con Simon Lee, celebre direttore d’orchestra, consulente musicale della Pixar e collaboratore di lunga data del compositore Andrew Lloyd Weber, con cui ha lavorato in numerose produzioni, fra cui i celeberrimi “Jesus Christ Superstar” e “Il fantasma dell’Opera”. Al suo fianco ci sarà Luca Damiani, giornalista, critico musicale, voce storica di Radio3, nonché direttore artistico di Entroterre Festival.

Nei locali di Bertinoro l’Albana sposa i piatti del territorio

Domenica nei ristoranti di Bertinoro va in scena il matrimonio fra l’Albana e la cucina del territorio. Sia a pranzo che a cena, i ristoranti del borgo propongono l’abbinamento fra un piatto del loro menù e una tipologia di Albana. Questi i locali dove sarà possibile farlo: Ca’ de bè, La Svineria, Enoteca Bistrot Colonna, Chorus Art Cafè, Osteria Serafina, Osteria Perbacco, Osteria l’alternativa, Da Nonna Rina, Giardino Sospeso a Grand Hotel della Fratta, Locanda della Fortuna.

Navetta gratuita

Per permettere un facile accesso all’evento, sabato dalle 15.00 alle 00.20 sarà in funzione un servizio di navetta gratuita che collegherà in pochi minuti i parcheggi di via Allende e via Badia alla piazza della Libertà e al centro storico. La navetta sarà in funzione anche domenica dalle 15.00 alle 19.00.

“Vino al vino” è promosso dal Comune di Bertinoro, il Consorzio Vini di Romagna, il Consorzio Vini di Bertinoro e l’Associazione Italiana Sommelier Romagna.

Più informazioni su