Giovane ubriaco scalcia e ferisce un carabiniere: dopo il coma etilico finisce ai domiciliari

Più informazioni su

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Forlì, nella mattinata di martedì 5 novembre, hanno arrestato uno studente francese 21enne, per i reati di resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale aggravate.

I FATTI

Martedì mattina attorno alle 5 circa, la pattuglia dei Carabinieri nel transitare in Piazza Saffi, ha notato in lontananza un giovane che si dimenava in modo del tutto sconnesso. I militari sono così scesi dal mezzo per procedere all’identificazione del giovane esagitato che ripetutamente ha tentato di avventarsi contro di loro ed eludere il controllo. Rilevato il forte stato di agitazione, probabilmente a causa di un abuso smodato di alcool, i due militari, non riuscendo a contenere la furia del giovane, hanno tentato di bloccarlo utilizzando lo spray urticante in dotazione.

Dopo però una breve fase di stordimento, il ragazzo si è scagliato nuovamente contro gli operanti: in particolare si è avventato violentemente contro un carabiniere procurandogli una microfrattura al polso e contusioni varie, a seguito di una breve colluttazione. Alla fine però è stato definitivamente bloccato.

Il giovane è stato quindi condotto all’ospedale di Forlì e trattenuto presso il pronto soccorso per un sopravvenuto coma etilico e sottoposto ad accertamenti clinici.

Al termine delle formalità di rito, l’arrestato, dopo essersi ripreso, è stato condotto nella sua abitazione in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, così come disposto dal PM Dott.ssa Lucia Spirito. Mercoledì mattina si è tenuta l’udienza di convalida: il giudice del Tribunale di Forlì, la dott.ssa Ilaria Rosati, lo ha ammesso al patteggiamento della pena, condannandolo a un anno, un mese e dieci giorni di reclusione. Pena sospesa.

 

Più informazioni su