Il Comune di Forlì acquista un generatore di energia elettrica per gestire le emergenze

Più informazioni su

“Anche il Comune di Forlì sarà dotato di un gruppo elettrogeno in grado di garantire la fornitura di energia elettrica in caso di blackout. Lo acquisteremo, previa apposita variazione di bilancio, con una spesa sostenibile di 50mila euro e un investimento responsabile a favore dell’intera comunità” riporta una nota del sindaco Zattini.

“Ritengo che sia evidente l’utilità di questo sistema – prosegue il sindaco -, in termini di primo soccorso e gestione di un’emergenza. Nel rispetto di quanto già previsto nel Piano di Protezione Civile e all’esito di un’accurata mappatura degli spazi disponibili, questa Giunta ha ritenuto che la sede più opportuna dove collocare il generatore fosse il Centro Operativo Comunale di via Angeloni che, com’è noto, rappresenta la sede dell’organo collegiale di supporto all’Amministrazione nella gestione delle emergenze. La sede di via Angeloni offre una risposta antisismica più sicura ed efficace di quella del Oalazzo comunale e per questa ragione rappresenta la collocazione più idonea per questo tipo di apparecchiatura”.

“Il motivo che ci ha spinto a procedere con rapidità all’acquisto di un gruppo elettrogeno è molto semplice. Il nostro era l’unico Comune, appartenente all’Unione, ad essere privo di questo prezioso sistema di ‘salvataggio’ che, in caso di eventi calamitosi e interruzione improvvisa dell’energia elettrica, è indispensabile, soprattutto nei primi momenti di attivazione dell’emergenza, per sopperire alla richiesta di fabbisogno energetico del C.O.C. Abbiamo ritenuto che questa pericolosa carenza dovesse essere colmata il prima possibile. Nella speranza di non dovercene mai servire, è nostro dovere prima di tutto agire in termini di prevenzione del rischio. Cosa che abbiamo fatto e continueremo – termina il sindaco Zattini – a fare nell’interesse dei nostri cittadini”.

Più informazioni su