Quantcast

Accademia Perduta. Al Teatro Diego Fabbri di Forlì ‘Sotto la neve. Minuetto d’inverno’

Più informazioni su

Epifania all’insegna della magia, della condivisione e del divertimento comune per tutti i bambini e le loro famiglie. Il Teatro Diego Fabbri di Forlì, con la sua rassegna FAMILY organizzata in collaborazione con Centro per le Famiglie della Romagna forlivese, propone per lunedì 6 gennaio alle ore 16, lo spettacolo di Accademia Perduta/Romagna Teatri ‘Sotto la neve. Minuetto d’inverno’, scritto e diretto da Marcello Chiarenza, interpretato da Mariolina Coppola e Maurizio Casali con musiche originali di Carlo Cialdo Capelli. L’ingresso è gratuito.

‘Sotto la neve. Minuetto d’inverno’ è uno spettacolo allegro, giocoso e poetico sull’avvicendarsi delle stagioni, con il coinvolgimento diretto del pubblico dei piccoli e degli adulti.

La trama

Quando la Signora Verde torna a casa dalle vacanze, trova un ospite inatteso: nel salotto di casa sua sonnecchia uno strano personaggio, simpatico ma un po’ invadente, che si presenta come Signor Bianco. Presto si scoprirà che costui altri non è che l’inverno, giunto innanzi tempo, per fare il suo lavoro, che è quello di imbiancare e di mettere a dormire le cose. È l’inizio di una serie di avventure comiche, durante le quali il Signor Bianco ricopre di neve e di gelo l’intera casa, sia all’interno che all’esterno, mentre la Signora Verde fa di tutto per spingere lo scomodo ospite al di là della porta, nel giardino…Sotto la neve dipinge con allegria e poesia l’alternanza del caldo e del freddo nel ciclo delle stagioni: l’arrivo – inizialmente spiacevole – del freddo, con le sue piccole seccature (bisogna coprirsi, stare di più in casa, ma ogni stagione ha i suoi divertimenti e le sue allegrie) e infine l’avvento, dolce ed inatteso, della primavera. Il tutto in un gioco buffo, portato avanti con ironia e con dolcezza da due attori-clown che coinvolgono il pubblico dei piccoli e dei grandi spettatori.

Le suggestive ed originali magie sceniche di Marcello Chiarenza rendono il quadro ancora più coinvolgente: piume, fiocchi, palle, manti di neve, magici abiti che si ricoprono di neve o di fiori e molto altro. Elementi da guardare, da immaginare e anche da toccare per i giovani spettatori che si porteranno nel cuore un piccolo mondo di magie, immagini ed emozioni.

Per informazioni: 0543 26355 – accademiaperduta.it.

Più informazioni su