Impresa di pulizie forlivese L&G di Patrizio Ruffilli premiata all’assemblea regionale Cna

Un momento di orgoglio per l’azienda forlivese premiata all’assemblea regionale di CNA, quest’anno dedicata alle prossime elezioni regionali, presso il Teatro Arena del Sole di Bologna, il 20 gennaio 2020. A rappresentare la provincia è stata l’impresa di pulizie L&G di Patrizio Ruffilli, un’attività storica forlivese nata nel 1968, rilevata nel 2003 dall’attuale proprietario. Inizialmente composta da 5 addetti, ma nell’ultimo quinquennio ha raddoppiato sia il numero dei collaboratori e che il fatturato. È riuscita a differenziarsi dalla concorrenza durante il periodo di crisi economica, scegliendo di investire in risorse umane, nuove metodologie di lavoro mirate, riduzione dell’uso dell’acqua e utilizzo di prodotti a basso impatto ambientale. Sul palco per la consegna del premio il presidente e il direttore generale di CNA Forlì-Cesena, rispettivamente Lorenzo Zanotti e Franco Napolitano.

A soli cinque giorni dal voto che eleggerà il Presidente della nostra Regione, insieme a Dario Costantini, presidente di CNA Emilia-Romagna, per la prima volta, sono stati protagonisti dell’evento sei candidati alla presidenza dell’Emilia-Romagna (assente Laura Bergamini): Domenico Battaglia, Simone Benini, Stefano Bonaccini, Lucia Borgonzoni, Marta Collot e Stefano Lugli. Un confronto dinamico su temi cari alla piccola impresa: fiscalità, burocrazia, abusivismo, infrastrutture, politiche del credito, investimenti, internazionalizzazione, competenze, giovani, innovazione, economia circolare e sostenibilità, turismo e valorizzazione del territorio. Successivamente è stato chiesto ai candidati di sottoscrivere con una firma simbolica l’accordo di mandato di CNA Emilia Romagna,frutto del lavoro di circa 600 persone tra imprenditori e funzionari dell’Associazione.

L’intervento conclusivo è stato affidato al presidente nazionale di CNA, Daniele Vaccarino: “è straordinario essere qui insieme a 800 imprenditori, nel tardo pomeriggio di un lunedì quando normalmente siamo nelle aziende a fare il nostro lavoro. Questo dimostra un attaccamento alla nostra Associazione, una volontà di esserci, che ci riempie il cuore e ci dà lo stimolo per fare sempre di più e sempre meglio, il mio primo ringraziamento va a tutti voi.”