Cgil e Cisl: “aumento contagi alla Casa di Riposo Zangheri di Forlì, intensificare la prevenzione”

Più informazioni su

FP CGIL e CISL FP, “venute a conoscenza dell’aumento dei contagi, interni alla Casa di Riposo Zangheri di Forlì, che stanno interessando  a “macchia di leopardo” i vari reparti del pensionato, chiedono che si proceda con urgenza ad intensificare i percorsi di sanificazione dei locali, soprattutto quelli comuni, dove tutti gli ospiti hanno libero accesso.

Cgil e Cisl chiedono inoltre,” visto il progressivo aumento dei carichi di lavoro del personale OOS, dovuto al blocco degli ingressi delle badanti/familiari  a sostegno dell’assistenza agli ospiti, un’urgente iniezione di personale che possa così alleggerire gli operatori in servizio. Altro tema da non sottovalutare, dovuto alla condizione di emergenza in atto ed alla possibilità di una diffusione del contagio in tutta la struttura, è quello legato alla distribuzione dei DPI e l’effettuazione dei tamponi a tutto il personale di tutti i reparti”.

Cgil e Cisl ritengono “che la salvaguardia della salute degli ospiti passi inevitabilmente dalla comprovata salute e dalla tutela della stessa degli operatori, considerato che Codesta Casa di Riposo , stante la complessa composizione dei ricoverati e dal fatto che molti di loro, autosufficienti, hanno continuato a muoversi all’interno della struttura possa aver compromesso le misure di contenimento del contagio messe in atto. Alla luce di quanto esplicitato chiediamo come FP CGIL e CISL FP un immediato intervento, presso l’ASL Servizio Igiene Pubblica, così come già adottato presso altre strutture assistenziali del comprensorio forlivese, volto alla verifica tramite tampone dello stato complessivo della Pietro Zangheri”

 

 

Più informazioni su