Alla Zangheri di Forlì 31 pazienti ancora positivi al virus

Si è riunito questa mattina, in modalità telematica, il distretto Socio Sanitario forlivese alla presenza dell’Ass.re al welfare Rosaria Tassinari, del Dott. Boni, del Dott. Benati e delle rappresentanze sindacali, per parlare dell’evoluzione del quadro epidemiologico e della situazione presso le case di riposo tra cui la Pietro Zangheri.

“Ad oggi sono 31 i pazienti ancora positivi al virus presenti all’interno della Zangheri e suddivisi in due micro reparti Covid, creati apposta per gestire in sicurezza l’emergenza. A questi se ne devono aggiungere altri 3 che, per motivi precauzionali, sono ricoverati presso l’ospedale Morgagni Pierantoni di Vecchiazzano. Gli ospiti che invece si sono negativizzativi all’esito di due tamponi e che devono scontare un ulteriore periodo di quarantena pari a quattordici giorni, in attesa del terzo tampone, sono 28 tutti collocati in una zona ‘grigia’ isolata all’interno della casa di riposo. Per quanto riguarda il personale della struttura, il dato positivo riguarda i guariti, che sono saliti a 23 mentre ci sono ancora 8 casi di positività sotto stretto monitoraggio”.

“La situazione alla Zangheri è ancora delicatissima” – conclude la Tassinari – “ma stiamo facendo il massimo per fronteggiare e contenere gli sviluppi del contagio. Benché il nostro non sia un ruolo gestionale diretto ma si tratti di una partecipazione collaterale di natura non decisionale, ciò non significa che lasceremo soli i nostri cari anziani e la Direzione della struttura. Continueremo a lavorare per risolvere la situazione e sconfiggere il virus anche in questo ambiente.”