Il Capitano Giuseppe Vignola al comando del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Forlì-Cesena

Il Tenente Colonnello Pietro D’Imperio lascia il vertice del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale Carabinieri di Forlì-Cesena per assumere un altro importante incarico quale Comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Chieti. D’Imperio, 49 anni, era arrivato a Forlì nel settembre 2017 per assumere il comando del Nucleo Investigativo, struttura dell’Arma avente competenza su tutta la provincia e principale interlocutore della Procura della Repubblica per la Polizia Giudiziaria.

Nel corso di questi tre anni il Nucleo Investigativo ha portato a termine importanti indagini concernenti gravi reati come lo sfruttamento della prostituzione, esercitata e gestita da cittadine cinesi con il conseguente auto-riciclaggio dei proventi re-investiti in attività commerciali lecite, lo spaccio di sostanze stupefacenti che vedeva in due bar del centro di Forlì quali basi operative, rapine a mano armata ai danni d’istituti di credito, l’omicidio di Alfredo Benini a Cesenatico, per il quale la nipote è stata condannata in primo grado, rapine in villa, truffe in danno di anziani e furti nei calzaturifici romagnoli, nonché inchieste relative alla pubblica amministrazione e al mondo delle cooperative. Tutte attività che sono valse al Comando Provinciale e al Ten. Col. D’Imperio gli apprezzamenti dell’Autorità Giudiziaria e dei vertici istituzionali provinciali.

L’Ufficiale, che nei giorni scorsi ha salutato colleghi e superiori, lascia il testimone al Capitano Giuseppe Vignola, 34 anni, originario della provincia di Potenza, laureato in “Scienze Politiche e delle Relazioni Internazionali” presso l’Università degli studi di “Roma – Tre”. Il Capitano Vignola ha comandato il Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Montecatini Terme, conseguendo lusinghieri risultati nel campo della polizia giudiziaria conducendo numerose indagini per delitti di varia natura, soprattutto nel contrasto ai reati predatori e quelli contro la persona.