Quantcast

Forlì. Fratelli d’Italia al fianco del mondo della ristorazione colpito dall’ultimo Dpcm

Più informazioni su

Anche Fratelli d’Italia di Forlì, con una propria delegazione guidata dal vicecoordinatore provinciale Fabrizio Ragni, dal consigliere comunale Marco Catalano, da Mario Peruzzini e Alessandro Morelli ha partecipato nella mattinata di oggi, venerdì 30 ottobre alla manifestazione di protesta organizzata davanti alla prefettura di Forlì dai titolari di bar, ristoranti, pub e piadinerie particolarmente colpiti dall’ultimo Dpcm varato dal governo Conte.

Forte convergenza con le parole del sindaco di Forlì Zattini che di persona ha portato ai manifestanti il saluto dell’ amministrazione comunale. e la condivisione dei motivi che hanno ispirato questa protesta.

“Questa mattina abbiamo portato la nostra solidarietà ai lavoratori della ristorazione – afferma il vicecoordinatore provinciale di Fratelli d’Italia di Forlì-Cesena Fabrizio Ragni – , ai titolari di ristoranti, bar, pub e piadinerie colpiti da un’incredibile ingiustizia: il Pd e i 5 stelle hanno stabilito che non dovessero lavorare più dalle 18 in avanti, come se la pandemia funzionasse a orari alterni. Il nostro partito, da quando è scoppiata la questione del Covid19, ha ribadito più volte che certe categorie economiche rischiavano più di altre e adesso con l’ultimo Dpcm sono stati penalizzati proprio quei lavoratori che in primavera avevano investito soldi e pazienza per tutelare la loro clientela da un eventuale contagio”.

“Noi, riteniamo che questo parziale lockdown non abbia senso e che, anzitutto, occorra tutelare i più deboli che in questo caso sono le categorie (titolari e personale e le rispettive famiglie del mondo della ristorazione) che rappresentano una fetta importante della nostra economia romagnola basata sull’ accoglienza, il turismo, il buon cibo e i prodotti tipici. E ci batteremo fino a che non saranno salvaguardati diritti legittimi di imprenditori e lavoratori” conclude Ragni.

Più informazioni su