Quantcast

Sei studenti positivi: cinque in istituti del forlivese e uno di un istituto di Meldola

Più informazioni su

Grazie all’attività di contact tracing, svolta dall’Igiene pubblica di Forlì, sono stati individuati sei casi positivi a scuola: cinque in scuole forlivesi ed un caso in una scuola di Meldola. Due casi sono stati individuati in due scuole primarie forlivesi ed uno in una scuola primaria di Meldola. Un caso si riferisce ad uno studente di una scuola secondaria di secondo grado e due casi  sono stati individuati in due scuole dell’infanzia (per un caso si tratta di un docente).

Per quanto riguarda il caso di un docente di una scuola dell’infanzia forlivese, spiega la nota dell’Ausl, all’esito degli accertamenti del personale Ausl, è risultato prima di tutto il rigoroso rispetto di tutte le misure di prevenzione prescritte nelle “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai Sars-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”, dell’Istituto superiore di sanità e della Regione Emilia Romagna. Il personale ha effettuato tutte le verifiche del caso ed ha valutato che per la classe dove insegna il docente positivo, non è prevista la quarantena, ma l’effettuazione di tamponi a scopo prevalentemente conoscitivo e cautelativo agli alunni e al personale scolastico (Ata e corpo docenti) . E’ stata invece prevista la quarantena per un collega, contatto stretto del docente.

Per quanto riguarda il caso di uno studente di un’altra scuola dell’infanzia forlivese, riporta la nota dell’Ausl, all’esito degli accertamenti del personale Ausl, è risultato prima di tutto il rigoroso rispetto di tutte le misure di prevenzione prescritte nelle “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai Sars-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”, dell’Istituto superiore di sanità e della Regione Emilia Romagna. Il personale ha effettuato tutte le verifiche del caso ed ha valutato che per la classe di appartenza dello studente positivo, non essendo stati individuati contatti  stretti ad alto rischio, non  è prevista la quarantena, ma l’effettuazione di tamponi a scopo prevalentemente conoscitivo e cautelativo sia agli alunni che al personale scolastico (Ata e corpo docenti) .

Per quanto riguarda il caso di uno studente di una scuola primaria forlivese, riporta la nota dell’Ausl, all’esito degli accertamenti del personale Ausl, è risultato prima di tutto il rigoroso rispetto di tutte le misure di prevenzione prescritte nelle “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai Sars-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”, dell’Istituto superiore di sanità e della Regione Emilia Romagna. Il personale ha effettuato tutte le verifiche del caso ed ha valutato che per la classe di appartenza dello studente positivo, non essendo stati individuati contatti  stretti ad alto rischio, non  è prevista la quarantena, ma l’effettuazione di tamponi a scopo prevalentemente conoscitivo e cautelativo sia agli alunni che al personale scolastico (Ata e corpo docenti). In attesa dell’esito la classe e il personale coinvolto dovranno adottare tutte le misure di distanziamento e l’uso della mascherina anche in posizione statica, per 14 giorni dall’ultimo contatto scolastico.

Anche quanto riguarda il caso di uno studente di un’altra scuola primaria forlivese, riporta la nota dell’Ausl, all’esito degli accertamenti del personale Ausl, è risultato prima di tutto il rigoroso rispetto di tutte le misure di prevenzione prescritte nelle “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai Sars-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”, dell’Istituto superiore di sanità e della Regione Emilia Romagna. Il personale ha effettuato tutte le verifiche del caso ed ha valutato che per la classe di appartenza dello studente positivo, non essendo stati individuati contatti stretti ad alto rischio, non è prevista la quarantena, ma l’effettuazione di tamponi a scopo prevalentemente conoscitivo e cautelativo sia agli alunni che al personale scolastico (Ata e corpo docenti). In attesa dell’esito la classe e il personale coinvolto dovranno adottare tutte le misure di distanziamento e l’uso della mascherina anche in posizione statica, per 14 giorni dall’ultimo contatto scolastico.

Per quanto riguarda il caso di uno studente di una scuola primaria di Meldola, riporta la nota dell’Ausl, all’esito degli accertamenti del personale Ausl, è risultato prima di tutto il rigoroso rispetto di tutte le misure di prevenzione prescritte nelle “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai Sars-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”, dell’Istituto superiore di sanità e della Regione Emilia Romagna. Il personale ha effettuato tutte le verifiche del caso ed ha valutato che per la classe di appartenza dello studente positivo, non essendo stati individuati contatti  stretti ad alto rischio, non  è prevista la quarantena, ma l’effettuazione di tamponi a scopo prevalentemente conoscitivo e cautelativo sia agli alunni che al personale scolastico (Ata e corpo docenti). In attesa dell’esito la classe e il personale coinvolto dovranno adottare tutte le misure di distanziamento e l’uso della mascherina anche in posizione statica, per 14 giorni dall’ultimo contatto scolastico.

Per quanto riguarda il caso di uno studente di una secondaria di secondo grado di Forlì, riporta la nota dell’Ausl, all’esito degli accertamenti del personale Ausl, è risultato prima di tutto il rigoroso rispetto di tutte le misure di prevenzione prescritte nelle “Indicazioni operative per la gestione di casi e focolai Sars-CoV-2 nelle scuole e nei servizi educativi dell’infanzia”, dell’Istituto superiore di sanità e della Regione Emilia Romagna. Il personale ha effettuato tutte le verifiche del caso ed ha valutato che per la classe di appartenza dello studente positivo, non essendo stati individuati contatti stretti ad alto rischio, non  è prevista la quarantena, ma l’effettuazione di tamponi a scopo prevalentemente conoscitivo e cautelativo sia agli alunni che al personale scolastico (Ata e corpo docenti) .

Più informazioni su