Quantcast

Natale a Modigliana. Ics Fectori Art accende le vetrine dei negozi dismessi

Le vetrine di Modigliana si accenderanno dall’8 dicembre, alle ore 17, e così rimarranno fino al 6 gennaio 2021. Quest’anno l’associazione Ics Fectori Art si prenderà cura di otto spazi: negozi dismessi che saranno ripuliti e illuminati per tutto il periodo Natalizio.

“Questo è un anno complesso – dice Idilio Galeotti, presidente di Ics Fectori Art – non ci sarà lo “Zocco di Natale” causa Covid, stiamo attraversando un periodo difficile per la salute, per le attività economiche e sociali e anche problematico nei rapporti umani. Noi pensiamo che proprio in questi momenti occorra come portare luce”.

“Abbiamo così sistemato spazi, negozi non più utilizzati e illuminati durante questo periodo delle Feste Natalizie, inserendo all’interno opere e creazioni di artisti Modiglianesi. E ci sarà spazio anche per promuovere le attività e altre associazioni, ridando così luce e bellezza a questi luoghi attualmente dismessi” spiega Galeotti.

“Inoltre Modigliana è nata “Modigliana Sogna” (che quest’anno partecipa all’allestimento) è un’aggregazione di associazioni e privati che si uniscono per creare progetti e iniziative comuni per il bene del paese, fra cui l’esigenza di coinvolgere giovani e appoggiarli in idee e progetti che vorranno realizzare. A questo proposito, invitiamo altre associazioni e privati ad aderire a questo movimento popolare. Con questa iniziativa – conclude Galeotti – sappiamo bene di non risolvere la situazione anomala e difficile, ma vorremmo portare una luce che riscaldi i cuori delle persone e farci sentire meno soli durante queste feste Natalizie”.

L’associazione ringrazia il Comune per aver installato le luci esterne alle vetrine e l’Accademia degli Incamminati per il sostegno nella realizzazione dei volantini promozionali.