Laura Pausini vince Golden Globe con “Io Sì”, premiata come migliore canzone originale del 2020

Un Golden Globe per la celebre cantante originaria di Solarolo Laura Pausini. “Io Sì” dal film “La vita davanti a sé” di Edoardo Ponti è la migliore canzone originale del 2020.

L’annuncio arriva oggi ai premi della Hollywood Foreign Press. La canzone è frutto di una collaborazione di Diane Warren, Laura Pausini e Niccolò Agliardi.

“Non ho mai sognato di vincere un Golden Globe, non ci posso credere – scrive qualche ora fa una Laura Pausini incredula sulla sua pagina Facebook per ringraziare la Hollywood Foreign Press Association e Diane Warren, che ha collaborato con la cantante romagnola -. Non avrei mai neanche lontanamente sognato di poter vincere un Golden Globe. Sono senza parole, ancora non ci credo. Grazie alla Hollywood Foreign Press Association. Grazie di cuore a Diane Warren, è una sensazione incredibile poter ricevere un tale riconoscimento per la nostra canzone, e il fatto che sia la nostra prima collaborazione rende tutto ancora più speciale.”

Laura Pausini

Dalla pagina Facebook ufficiale di Laura Pausini

“Grazie a Edoardo Ponti, Niccolò Agliardi, Bonnie Greenberg, un team incredibile! Grazie a Netflix e Palomar. E tutta la mia riconoscenza e stima alla meravigliosa Sophia Loren – prosegue la cantante ricordando la grande attrice italiana Sophia Loren -; è stato un onore regalare la mia voce al tuo personaggio per trasmettere un messaggio così importante, di accoglienza e condivisione. Dedico questo premio a tutti quelli che desiderano e meritano di essere “visti” e protetti, in particolare modo alle maestranze del mondo dello spettacolo che sono sempre nei miei pensieri.”

“E lo dedico a quella ragazzina che 28 anni fa proprio in questi giorni vinceva Sanremo e mai si sarebbe aspettata di arrivare così lontano. All’Italia, alla mia famiglia, a tutti quelli che hanno scelto me e la mia musica e mi hanno resa ciò che sono oggi.
E alla mia bimba che di questo giorno vorrei ricordasse la gioia nei miei occhi, nella speranza che cresca continuando sempre a credere nei suoi sogni” conclude Laura Pausini.