Quantcast

In diretta dal Testori di Forlì il primo spettacolo su piattaforma digitale Twitch per avvicinare i giovani al teatro

Più informazioni su

In diretta dal Teatro Testori di Forlì venerdì 30 aprile alle ore 21.00 andrà in onda il primo spettacolo proposto su Twitch, piattaforma di live streaming leader nel settore gaming e molto usata dalla generazione Z.

Il migliore dei mondi nasce all’interno della rete di 9 partner internazionali del progetto europeo PlayOn!, si rivolge alle generazioni di nativi digitali e sperimenta dinamiche interattive di videogioco. Data l’accelerazione del processo di connettività la produzione è stata infatti adattata per essere fruibile on-line su Twitch e raggiungere quella fascia di pubblico di giovani e giovanissimi – spesso aliena al mondo del teatro – senza la mediazione di docenti e genitori.

Fondamentale nel processo di progettazione e promozione è stato infatti il coinvolgimento di due influencer molto popolari su Instagram: Victor Lazlo e Teresa Agovino contribuiranno a segnalare l’appuntamento online ai loro contatti seguendolo e interagendo durante la diretta.

A far da filo conduttore e cornice del progetto c’è la tematica ambientale e la volontà di sensibilizzare spettatori e spettatrici sulla gravità dell’emergenza climatica che stiamo vivendo. A questo scopo, infatti, chi vorrà potrà aderire con 1 euro alla campagna della onlus Tree Planted che pianterà un albero per ogni donazione ricevuta.

LO SPETTACOLO

Sofia ha 17 anni e un bel giorno si alza dal letto e scopre che l’aria fuori di casa è irrespirabile e la terra si è ammalata. Qualcuno ha sepolto dei veleni nel campo dietro casa sua e la salute del suo piccolo ecosistema è a rischio. La ragazza però non si lascia paralizzare dalla paura e decide di indagare sull’origine di questo disastro ambientale.

Quello che scoprirà durante la sua indagine metterà a dura prova le sue sicurezze aprendo la strada a un dilemma morale che fa luce su un nervo scoperto della nostra società: viene prima l’interesse della comunità o quello del singolo? A cosa siamo disposti a rinunciare per andare in fondo a quello che crediamo giusto? Sofia, come tutti gli eroi, ha una strada lastricata di prove ma può contare sul sostegno di due complici fidati, la sua amica Chen e uno zio pasticcere che la rimpinza di zuccheri.

Ma l’aiutante essenziale, il complice attivo di ogni scelta della protagonista è il pubblico in sala. Il migliore dei mondi è infatti uno spettacolo interattivo che coinvolge la platea nella costruzione di una storia dalle molte lingue: la lingua veloce delle applicazioni sui cellulari, quella contemporanea della questione ambientale, quella ludica dei giochi di ruolo e quella antica della filosofia naturale.

PLAYON! è un progetto di cooperazione su larga scala approvato dalla Commissione Europea nell’ambito dello European Culture Funding Stream Creative Europe. Il progetto è stato creato da 9 teatri con esperienza nell’uso delle tecnologie digitali e un’università con elevata competenza digitale. 8 università del settore digitale e creativo sono partner associati al fine di facilitare l’accesso alle conoscenze tecniche.

La trasformazione digitale sta provocando importanti cambiamenti nelle nostre società. Il teatro contemporaneo deve comprendere i processi del cambiamento digitale e incorporare i nuovi modelli di comunicazione delle persone nei suoi nuovi concetti. Dedicato al tema “Utopie concrete nell’era digitale” PLAYON! è progettato per comprendere, imparare, testare e applicare la tecnologia immersiva (strutture di gioco immersive, realtà aumentata e virtuale, suono binaurale,
olografia, SLAM / localizzazione simultanea e mapping, project mapping, ecc.) per spostare la narrazione classica in formati narrativi interattivi.

I partner: VAT Theatre Estonia, Elsinor Centro di produzione teatrale, Italia, Pilot Theatre UK, Szinhaz Kolibri Ungheria, Teatro O Bando Portogallo, Theater Dortmund Germania, Vårt Teatret Norvegia, Teatr Ludowy Polonia, Landestheater Linz, Austria, University of York / Digital Creativity Lab UK.

Più informazioni su