Quantcast

Soddisfazione dei sindacati per l’accordo con l’Irsst di Meldola

Più informazioni su

Con la firma dell’accordo aziendale siglato in data 5 maggio 2021 per la Dirigenza Medica e Sanitaria di IRST IRCCS Meldola che riconosce ai propri Dirigenti Medici e Sanitari, l’indennità di esclusiva prevista solo per i Dirigenti pubblici  e l’allineamento delle indennità di posizione e di risultato ai valori erogati dall’Ausl della Romagna, si è concluso per quanto di competenza il percorso durato anni, di piena parificazione organizzativa e contrattuale al sistema sanitario pubblico per questa categoria di lavoratori.

Il percorso avviato con la Legge Regionale di costituzione dell’Ausl della Romagna, in cui la Regione Emilia Romagna  entra direttamente nella compagine societaria dell’IRST IRCCS S.r.l. Meldola, ha determinando un assetto organizzativo fotocopia delle strutture sanitarie pubbliche, poi successivamente con delibera Regionale  si è sancito il controllo del Sistema Sanitario Regionale sull’Istituto.

“Le Funzioni Pubbliche di CGIL, CISL e UIL esprimono grande soddisfazione – spiegano i sindacati – per aver raggiunto per quanto di competenza  con IRST IRCCS Meldola analogamente  agli operatori del comparto, la piena parificazione organizzativa e contrattuale al sistema pubblico anche per questa categoria di lavoratori, che sono fondamentali poi per costruire nei fatti la rete Oncologica Romagnola”.

“Mentre Irst ha concluso il percorso di pieno allineamento per quanto riguarda le procedure di assunzione e per quanto attiene ai contratti di lavoro alle procedure e contratti pubblici – aggiungono -, come richiesto dalle norme nazionali e regionali, per la sola Dirigenza Medica e Sanitaria ci sono ancora difficoltà dalla parte pubblica,  a riconoscere per gli assunti IRST IRCCS la parificazione dell’anzianità di servizio”.

“Su questa ultima tematica – concludono – (pieno riconoscimento dell’anzianità di servizio maturata in IRST), per noi sindacalmente fondamentale concludere in modo strutturale e definitivo, sono  in corso confronti sia a livello locale che Regionale. Confronti che se non danno risposte adeguate in tempi brevi, FP CGIL, CISL FP e UIL FPL  si vedono costrette a ricorrere all’aiuto dei lavoratori per ottenere un riconoscimento che spetta di diritto”.

 

Più informazioni su