Quantcast

Comune di Forlì. Cresce la fiducia dei cittadini nelle CRA per anziani

Più informazioni su

Si è riunito nel pomeriggio di ieri il Comitato di distretto presieduto dall’Assessore al welfare del Comune di Forlì, Rosaria Tassinari, per affrontare il tema della qualità del servizio di assistenza residenziale e proseguire nel percorso di monitoraggio del numero di posti disponibili nella rete di strutture per anziani, case famiglia e gruppi di appartamento del comprensorio forlivese. Al tavolo di confronto erano presenti anche le organizzazioni sindacali e le articolazioni dell’igiene pubblica territoriale.

“Quello di ieri si è rivelato un momento di confronto prezioso per fare il punto sulla qualità della nostra rete di accoglienza per anziani – spiega l’Assessore Tassinari -, messa a dura prova dalla diffusione del covid. Ciò che è emerso dopo un lungo percorso di monitoraggio delle strutture per anziani, case famiglia e gruppi di appartamento del territorio, è il superamento dei controlli di sicurezza e la conquista, da parte di 21 di esse (su un totale di 30), di standard elevati di qualità assistenziale. Sulla base di questi criteri sarà più facile per le famiglie individuare per i propri cari la struttura più adeguata alle rispettive necessità. Contestualmente, dopo lunghi mesi di difficoltà, stiamo registrando un crescente sentimento di fiducia da parte dei nostri cittadini nel sistema di accoglienza per anziani che, piano piano, sta tornando a regime. Una buona notizia non solo per le famiglie con situazioni difficili dal punto di vista della gestione domiciliare dei propri cari, che possono dunque contare su un’offerta assistenziale sicura e di qualità, ma anche per la sostenibilità delle stesse strutture, colpite duramente dagli effetti del coronavirus. Ad oggi, infatti, sono 40 i posti liberi nelle case di riposo convenzionate del territorio. Un numero che ci fa ben sperare per il futuro del nostro welfare. L’auspicio finale che abbiamo condiviso soprattutto con le sigle sindacali, è che si proceda rapidamente verso un incremento del personale infermieristico in grado di soddisfare la crescente domanda di posti letto.”

Più informazioni su