Quantcast

Forlì. In preda all’ira inveisce contro la ex convivente: arrestato 46enne dalla Polizia

Più informazioni su

Nella notte tra il 1° ed il 2 giugno la Polizia di Stato di Forlì ha arrestato un 46enne forlivese, colto in flagranza di reato con atti persecutori, “stalking”, verso la sua ex compagna. L’intervento è stato effettuato dalle Volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, intervenute nella tarda serata del 1° giugno presso il domicilio della donna, la quale aveva richiesto aiuto all’utenza di soccorso pubblico 112 segnalando la presenza dell’ex in stato di agitazione davanti all’ingresso della sua abitazione.

Gli agenti, al loro arrivo, hanno colto l’uomo ancora in preda all’ira, che inveiva contro la ex ed il nuovo compagno, intervenuto a difesa e protezione della donna, e lo hanno quindi identificato e accompagnato in Questura.

In Questura sono poi giunti anche la vittima e il suo nuovo compagno, che hanno raccontato quanto accaduto nella serata, al culmine di una serie ripetuta di comportamenti persecutori che proseguivano da circa un mese, dopo l’interruzione della convivenza tra i due. La vittima ha riferito inoltre di avere già presentato denuncia ai Carabinieri un paio di settimane fa, accusando il 46enne di maltrattamenti in famiglia in relazione a vicende familiari durate una decina di anni.

La Polizia ha quindi arrestato lo “stalker” ponendolo agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida, richiesta dal Pubblico Ministero dott. Fabio Magnolo. Nella mattinata di oggi il giudice dott. De Paoli ha convalidato l’operato della polizia giudiziaria applicando nei confronti dell’imputato la misura cautelare del divieto di avvicinamento alla parte offesa.

Più informazioni su