Quantcast

Le associazioni chiedono la capienza all’80% anche per il settore del trasporto pubblico privato

Più informazioni su

CNA Ravenna, Confartigianato della provincia di Ravenna, Confcooperative Romagna e Legacoop Romagna condividono e rilanciano la richiesta del Caipet Regionale di estendere quanto prima la capienza massima sui mezzi dal 50 all’80 per cento anche per autobus turistici e commerciali, dopo la decisione della Regione Emilia-Romagna di ampliare la capienza per quelli impiegati nel trasporto pubblico locale.

L’incremento del coefficiente di riempimento dei mezzi di trasporto pubblico fino all’80% a decorrere da sabato 19 giugno, a seguito della classificazione della Regione Emilia-Romagna come zona bianca, deve essere applicata sia sugli autobus utilizzati nei servizi di noleggio con conducente e nelle linee commerciali a media e lunga percorrenza, ma anche ai Taxi e agli NCC Noleggi con conducente Auto. Per questo le Associazioni di categoria CNA, Confartigianato, Confcooperative e Legacoop sono impegnate per adeguare quanto prima la norma nazionale alla nuova realtà che, alla luce del nuovo e più positivo scenario di rischio epidemiologico e viste le condizioni che hanno consentito l’adozione dell’ultimo provvedimento sul TPL, ritengono doveroso e necessario un allentamento delle misure restrittive che coinvolga tutto il trasporto pubblico.

Il trasporto pubblico privato ha subito enormi perdite dalla pandemia e necessita di tutti gli strumenti per potersi riprendere, per fornire servizi adeguati alla ripresa della mobilità delle persone anche legate ad una ripartenza del turismo, il tutto nel pieno rispetto delle linee guida nazionali anti-Covid per la sicurezza dei lavoratori e dei viaggiatori

 

Più informazioni su