Quantcast

Rocca San Casciano. Progetto “Cambia Vita”: dopo un anno dall’avvio raddoppia l’offerta per chi vuole provare la vita in paese

Più informazioni su

Il Progetto “Cambia Vita” raddoppia. Oltre alla casa in prova gratuitamente per una settimana per chi voglia provare la vita in paese, un secondo appartamento è a disposizione, sempre gratuitamente, ma per un periodo leggermente più lungo (15 giorni) e rivolto prioritariamente alle famiglie con figli in modo che possano sperimentare al meglio quanto la vita in paese, oltre ad essere di qualità per chiunque, lo sia a maggior ragione per i bambini. Per informazioni si può scrivere alla mail cambiavita.roccasancasciano@gmail.com, telefonare ai numeri 331.7487074 o 340.5434038, oppure consultare il sito www.cambia-vita.it. Il progetto, inoltre, è presente su fb ed Instagram.

Nella mattinata di sabato 26 giugno, al Parco Gramsci di Rocca San Casciano, sono stati illustrati i risultati del primo anno del Progetto “Cambia Vita”. Dopo il saluto iniziale di Pier Luigi Lotti, Sindaco di Rocca San Casciano, moderati da Vincenzo Bongiorno, segretario di Confedilizia Forlì-Cesena tra i promotori del Progetto, sono intervenuti Maurizio Gardini, Presidente della Fondazione Carisp di Forlì, Barbara Lori, Assessore alla Montagna della Regione Emilia-Romagna, l’On. Simona Vietina, Deputato e Sindaco di Tredozio, Giorgio Spaziani Testa, Presidente nazionale di Confedilizia, Davide Servadei, Presidente regionale di Confartigianato, Pierlorenzo Rossi, Direttore regionale di Confcooperative, Bruno Biserni, Presidente del GAL l’Altra Romagna, Sergio Barberio, Direttore Formazione Cnos Fap di Forlì. Numerosi i rappresentanti istituzionali e delle Associazioni di categoria presenti in platea, tra cui l’On. Carlo Ugo De Girolamo, l’Assessore Rosaria Tassinari in rappresentanza del Comune di Forlì, e il Sindaco di Portico e San Benedetto, Maurizio Monti. Al convegno sono stati proiettati anche alcuni contributi filmati.

Sono due le nuove famiglie che stanno arrivando a risiedere in paese: una proveniente da Mantova che giungerà stabilmente a Rocca ad agosto con babbo, mamma e quattro figli; l’altra che si è trasferita già da qualche giorno, costituita da una coppia originaria di Monza, Oscar e Marzia, che da qualche anno gestiscono un salone di parrucchieri-estetista in centro storico a Forlì.
Altre famiglie nelle prossime settimane giungeranno per valutare l’opzione di cambiare vita. A latere del tema centrale del Convegno, vi è stato un appello lanciato dal Sindaco Lotti, rivolto al Presidente del Gal l’Altra Romagna, Biserni: “Rimani alla guida del Gal, poiché in questa fase storica io e altri sedici Sindaci del territorio pensiamo sia fondamentale, indipendentemente delle appartenenze politiche e dai nomi coinvolti, favorire il prosieguo del lavoro svolto nel territorio dal Gal, quale attore determinante dello sviluppo socio-economico dei territori collinari e montani. Questo, a maggior ragione, considerando l’emergenza sanitaria vissuta da tutti noi”.

Più informazioni su