Quantcast

Trasforma la bici in un ciclomotore e se ne va in giro ubriaco per Forlì: denunciato 33enne

Più informazioni su

La Polizia di Forlì ha denunciato un cittadino rumeno di 33 anni, senza fissa dimora, per i reati di rifiuto di indicazioni sulle generalità, false attestazioni sulle generalità, e rifiuto di sottoposizione a test alcolimetrico per la guida in stato di ebbrezza, oltre ad essere sanzionato in via amministrativa per ubriachezza e svariate violazioni al codice della strada.

L’accertamento è avvenuto qualche notte fa quando una Volante dell’ufficio Prevenzione Generale della Questura è intervenuta in periferia a richiesta dei sanitari di una ambulanza che non riuscivano a contenere un uomo trovato in strada in evidente stato di alterazione. All’arrivo degli agenti, l’uomo ha rifiutato di fornire le proprie generalità e si è messo alla guida di una bicicletta trasformata artigianalmente in ciclomotore attraverso l’installazione di un motore a scoppio, un serbatoio e marmitta di scarico. Tenuto conto della situazione l’uomo è stato accompagnato in questura per la sua identificazione, e il mezzo di trasporto artigianale recuperato.

Dopo alcune ore l’uomo ha declinato oralmente delle generalità che non hanno trovato però alcun riscontro nella banca dati della Polizia Scientifica, infine è sopraggiunto un amico, che lo ospitava in questi giorni, che ha consegnato la carta d’identità, dalla quale si è potuto accertare che le generalità che aveva declinato erano false. Da qui, la doppia denuncia, dapprima per essersi rifiutato, poi per aver dichiarato il falso. Circa il suo stato di ebbrezza, si è rifiutato di sottoporsi a esame alcolimetrico, per cui è stato anche accusato del reato conseguente, previsto dal codice della strada. Svariate le violazioni a quest’ultimo codice, notificate in via amministrativa, in relazione al ciclomotore artigianale che è stato sottoposto a fermo amministrativo.

Più informazioni su