Quantcast

A Forlì arriva il laboratorio di paleopatologia, nell’ex camera mortuaria dell’ospedale

Più informazioni su

Sorgerà nella sede dell’ex camera mortuaria di proprietà del Comune, presso l’ospedale Morgagni Pierantoni, il laboratorio di paleopatologia sostenuto anche dalla giunta Zattini e nato dalla sinergia progettuale del Dipartimento di Medicina dell’Università di Bologna, della Direzione ospedaliera di Forlì e di numerosi altri attori pubblici e privati del territorio.

“Sono molto orgoglioso di poter dare alla città questa notizia” – dichiara il Sindaco Zattini – “il laboratorio di paleopatologia rappresenta un arricchimento scientifico ed accademico per la nostra città molto importante, interconnesso con lo sviluppo della facoltà di Medicina e la crescita dell’offerta educativa di tutto il polo universitario di Forlì”.

“Il progetto, che è già stato approvato dal Senato accademico dell’Università di Bologna, si inserisce nel più ampio contesto di “Romagna Salute” e si pone come obiettivo non soltanto quello di promuovere attività di ricerca all’avanguardia nell’ambito della paleopatologia, ma anche di creare una rete di iniziative di natura divulgativa volte a stimolare il coinvolgimento del territorio. Va proprio in questa direzione l’idea di attivare un laboratorio permanente dedicato agli studenti delle scuole superiori, per incoraggiarli alla partecipazione a progetti di ricerca e favorire la loro voglia di apprendimento” prosegue Zattini.  

“I lavori di prossima ristrutturazione dell’ex camera mortuaria e l’avvio del nuovo corso di laurea in Medicina e Chirurgia” – conclude il sindaco – “sono la testimonianza dell’attitudine al cambiamento e della voglia di fare di questa giunta che, fin dal suo insediamento, ha lavorato e continua a lavorare per la crescita e il benessere dei suoi cittadini”.

Più informazioni su