Quantcast

Forlì. Polizia denuncia due persone per furti di biciclette

Più informazioni su

La Polizia ha denunciato due persone in relazione ad altrettanti furti di bicicletta. Il primo caso è stato accertato direttamente dagli agenti delle volanti dell’Ufficio Prevenzione Generale della Questura, che nel corso dell’ordinaria attività di controllo del territorio finalizzata alla prevenzione e repressione dei reati in genere, ha notato una persona che stava armeggiando attorno ad una bicicletta, in orario tardo serale, in piazza Saffi.

Gli agenti lo hanno identificato verificando che l’individuo era segnalato per pregresse vicende relative a reati contro il patrimonio. Costui, nel frangente, stava tagliando un lucchetto di una bicicletta elettrica utilizzando un flessibile. Inoltre, a seguito della perquisizione personale, è stato trovato in possesso di altri arnesi da scasso. L’uomo ha raccontato che la bicicletta era la sua ma aveva smarrito la chiave del lucchetto per cui stava cercando di recuperarla. Dopo i primi accertamenti è risultato che in effetti da un po di tempo alcuni suoi vicini di casa e la convivente lo avevano notato usare quella bicicletta, in relazione alla quale quindi è decaduta l’ipotesi iniziale del tentativo di furto. Senonché, non avendo esibito alcuna certificazione idonea a stabilirne la legittima provenienza, ed avendo riferito genericamente di averla acquistata a Bologna da uno sconosciuto per un prezzo incongruo, la bicicletta è stata sequestrata, così come gli attrezzi, e l’uomo denunciato per possesso di arnesi da scasso e acquisto di cose di sospetta provenienza.

Il secondo caso è risultato a seguito di indagini svolte dagli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale attraverso la visione delle telecamere di sorveglianza della zona del centro commerciale Portici, per ricostruire una lite avvenuta tra due persone, nel corso della quale la vittima di una aggressione aveva riportato lesioni per le quali aveva depositato una querela a carico di un individuo già noto alle forze dell’ordine. Vedendo l’evoluzione dei fatti, i poliziotti si sono accorti che dopo la lite il rumeno si era allontanato con una bicicletta, che non aveva la momento del suo arrivo. Verificando le denunce di furto, è risultato effettivamente che quella bicicletta era stata sottratta ad una donna forlivese che si era recata al supermercato per fare la spesa. Ora il rumeno dovrà rispondere del furto oltre che delle lesioni per le quali originariamente si stava indagando.

Più informazioni su