Quantcast

Grande partita per Pallamano Romagna, che batte Follonica 39-28

Più informazioni su

È ancora una volta goleada per la Pallamano Romagna che sta veleggiando a 38,8 gol di media ad ogni allacciata di scarpe, subendone solamente la media di 26,6. E la gara in riva al Tirreno contro Follonica non si discosta di molto da queste fantastiche medie.

Al PalaGolfo, gli arancioblu stentano ad entrare in partita mentalmente nei primi 10 minuti, quando i locali riescono a scappare sul 5-0. Chiarini sblocca l’attacco ospite al 9’40”, dando il via alla riscossa della squadra che sta dominando la classifica (al pari del Santarelli Cingoli), a punteggio pieno. Dopo l’espulsione di Gollini  (15’) per eccessive proteste, al 21’ il pareggio firmato da Locicero (10-10), quindi il sorpasso fino al 17-13 dell’intervallo. Nella ripresa Follonica alza bandiera bianca subendo la pressione difensiva del Romagna che si scioglie completamente anche in attacco, non frenando la propria corsa nemmeno dopo l’esclusione per 2’ di Albertini al 10’: in 1’20”, gli ospiti segnano 3 reti con Chiarini (2) e Dall’Aglio per il 30-16 che chiude, in pratica, la contesa.

pallamano romagna

Mazzanti, Chiarini, Rotaru e F.Tassinari segnano a ripetizione e per i tirrenici il finale di gara diventa particolarmente difficile, con uno scarto che si mantiene attorno alle 14 reti di differenza.

Da sottolineare gli impegni di sabato prossimo 23 ottobre per la Pallamano Romagna: un vero e proprio ”HANDBALL DAY” con le partite delle due formazioni di serie B, oltre a quella della serie A2.

La squadra di Tassinari ospiterà il Verdeazzurro Sassari al PalaCattani di Faenza alle ore 16, seguita (alle 19) dalla formazione faentina di coach Montanari che debutterà nel campionato di serie B contro Carpi. Alla Cavina, invece, alle ore 18,30 debutto della squadra imolese di coach Ferraresi contro Sportinsieme Castellarano.

La partita

Inizio shock per la Pallamano Romagna che si presenta deconcentrata all’appuntamento: nei primi 10’ di gioco Follonica scappa sul 0-5 con cinque realizzatori diversi, con annessa esclusione per 2’ di Dall’Aglio. Gli arancioblu si “schiodano” solo al 9’40” con il tiro di Chiarini. Ramanovsky e Maiella cercano di mantenere avanti i locali, mentre i romagnoli vanno a segno con Di Domenico (2) e Rotaru (4-7 al 14’). Un minuto dopo l’episodio che rischia di compromettere la serata del Romagna: Gollini commette fallo in difesa e al momento dell’esclusione per 2’, viene redarguito dall’arbitro che continua a discutere col pivot già seduto in panchina e la cui protesta provoca il cartellino rosso ed azzurro. Nasce un momento di discussione generale e dopo qualche minuto di pausa, si riprende il gioco con gli ospiti che al 21’ pescano il pareggio sul 10-10 con la rete da fuori di Locicero che nasce dall’ottima parata di Mandelli su Ramanovsky. E’ questo il momento in cui l’inerzia comincia a spostarsi verso gli arancioblu. Al 24’ Dall’Aglio si invola in contropiede sulla sinistra, pescato perfettamente dal capitano Tassinari, per segnare il primo vantaggio ospite (12-11). Quindi le reti in veloce successione di Tassinari (3), Dall’Aglio e Rotaru, alternate a quelle dei locali di Pesci e Ramanovsky producono il 17-13 con cui ci si accomoda negli spogliatoi per l’intervallo.

Al cambio campo, in 8’ il Romagna chiude la pratica: le reti di Mazzanti (3), Rotaru (2), Locicero, Chiarini, Di Domenico e F.Tassinari fissano il punteggio sul rassicurante 26-15, mentre tra i locali, assolutamente sorpresi dalla veemenza degli avversari, segnano Caruso e Pesci. A cavallo tra il 10’ ed il 12’ gli ospiti chiudono, in pratica, la partita, nonostante l’esclusione per 2’ di Albertini: a segno in un minuto a 20 secondi Rotaru, Chiarini (2) e Dall’Aglio per il 30-16 che fa calare il sipario sulla contesa.

Nella seconda parte della ripresa, il Romagna mantiene il vantaggio attorno alle 14 reti di margine fino a 8’ dalla fine, quando i locali limano qualche rete. Il match va in ghiacciaia sul largo 39-28 per gli arancioblu che possono festeggiare il 5° successo consecutivo su altrettante partite disputate.

Solo il Santarelli Cingoli sta mantenendo il passo di Tassinari e compagni in attesa dello scontro diretto, in programma sabato 13 novembre al PalaCattani di Faenza.

5^ giornata andata (16/10/2021)

Follonica-Pallamano Romagna 28-39

Verdeazzurro-Cingoli 25-41

Campus Italia-Ambra 27-29

Lions Teramo-85 S.Lazzaro 27-21

Bologna United-Pescara 25-27

Casalgrande-Chiaravalle 28-30

Prato-Camerano 28-34.

Classifica:

Pallamano Romagna e Cingoli 10, Camerano 9, Pescara 8, Lions Teramo e Ambra 6, Verdeazzurro 5, Campus Italia e Chiaravalle 4, Follonica e 85 San Lazzaro 3, Casalgrande 2, Bologna United e Prato 0.

 

Più informazioni su