Quantcast

Forlì. Ruggero Sintoni e Claudio Casadio insigniti col sigillo di Caterina Sforza

In occasione del Consiglio Comunale di Forlì, tenutosi nel pomeriggio di lunedì 13 dicembre 2021, il Sindaco Gian Luca Zattini ha conferito a Claudio Casadio e Ruggero Sintoni, co-direttori artistici del Centro di Produzione Teatrale Accademia Perduta/Romagna Teatri, il Sigillo di Caterina Sforza, il più alto riconoscimento istituzionale della città, assegnato a chi, per talento e impegno, dà lustro alla città di Forlì accrescendone ruolo, decoro e prestigio.

Accademia Perduta/Romagna Teatri ha ricevuto il prestigioso riconoscimento per il lavoro culturale realizzato a Forlì in trent’anni di carriera nell’ambito teatrale. “Il Sigillo di Caterina Sforza – ha sottolineato il Sindaco Zattini – va ad Accademia Perduta/Romagna Teatri, il Centro di Produzione Teatrale che, diretto da Claudio Casadio e Ruggero Sintoni, gestisce il Teatro comunale Diego Fabbri. Premiando Accademia Perduta/Romagna Teatri si intende premiare tutta la Cultura, in particolare la cultura del teatro: nonostante il tempo difficilissimo che hanno attraversato e stanno attraversando tutti gli operatori del settore, attori, maestranze, organizzatori, il teatro continua a voler parlare al proprio pubblico. Brecht diceva che il teatro non può cambiare il mondo, ma può cambiare gli spettatori e questi, se lo vogliono, possono cambiare il mondo.”

L’onorificenza civica è stata istituita in occasione della visita a Forlì del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano avvenuta nel gennaio 2011, quando, da Forlì e Reggio Emilia, il Capo dello Stato aprì le celebrazioni per il 150° dell’Unità d’Italia. La medaglia riporta impresso il calco di un antico sigillo con stemma di Caterina Sforza che è conservato nelle Collezioni civiche degli Istituti culturali. Tra le persone a cui è stato conferito il Sigillo figurano altri grandi nomi della Cultura quali lo scienziato Sauro Succi, il fotografo Steve McCurry, il cantautore Francesco Guccini, la cantautrice Carla Bissi, in arte “Alice”, l’attrice Valeria Valeri.

Le congratulazioni di LegaCoop Romagna

Legacoop Romagna esprime le sue più sentite congratulazioni ai direttori artistici Claudio Casadio e Ruggero Sintoni e a tutta la compagine sociale della cooperativa Accademia perduta/Romagna teatri per il conferimento del Sigillo di Caterina Sforza, la massima onorificenza del Comune di Forlì.

La consegna del Sigillo, che avviene nell’imminenza del quarantennale della fondazione di Accademia perduta, rappresenta un tributo e un riconoscimento dell’impegno della cooperativa per lo sviluppo della cultura teatrale a Forlì.

Sin dall’avvio nel 1982 dei primi spettacoli presso il teatro “Il Piccolo”, di proprietà della Casa del lavoratore di Bussecchio, Accademia perduta si è infatti distinta per il proprio impegno a coniugare una proposta artistica di elevatissima qualità con l’apertura ad un pubblico vasto e diversificato, di tutte le condizioni sociali e i livelli di istruzione.

Inizialmente attiva nel campo del teatro per ragazzi, andando a colmare un vuoto nel panorama culturale della Forlì dell’epoca, Accademia perduta si è impegnata anche in programmazioni di impegno civile e sociale, gestendo in convenzione con i rispettivi Comuni numerose stagioni teatrali in importanti teatri romagnoli, a partire da Faenza..

Nel corso di questi quattro decenni, Accademia perduta ha ottenuto ripetutamente pubbliche attestazioni del valore della propria iniziativa culturale, a partire dal riconoscimento ministeriale come “Organismo stabile di Produzione, Programmazione, Promozione e Ricerca Teatrale per l’infanzia e la gioventù”, arrivato nel 1986, fino alla recente vittoria del premio Franco Enriquez per il teatro di impegno sociale e civile.

Sebbene abbia assunto dimensioni e valenza nazionale e internazionale, l’esperienza di Accademia perduta ha sempre conservato uno stretto legame con la Romagna e la città di Forlì, del resto confermato anche dall’assunzione, a partire dal 2012, della direzione artistica e organizzativa e della gestione delle stagioni del teatro Diego Fabbri.

Il conferimento del Sigillo di Caterina rappresenta dunque un ulteriore conferma del valore del lavoro di Accademia perduta e del fatto che questa esperienza sia considerata dall’opinione pubblica e dalle istituzioni un vero e proprio patrimonio della città di Forlì e di tutta la Romagna.