Quantcast

Elezione del prossimo Presidente della Repubblica: il 18 gennaio l’Assemblea legislativa elegge i tre delegati al voto dell’Emilia-Romagna

Più informazioni su

Martedì 18 gennaio l’Assemblea legislativa elegge i tre delegati dell’Emilia-Romagna che parteciperanno, a Roma, alle votazioni per l’elezione del prossimo Presidente della Repubblica. L’elezione è prevista nella seduta mattutina, al termine dei question time.

Ciascun Consigliere regionale può indicare, a scrutinio segreto, fino a due nominativi.

Grazie al sistema di voto telematico adottato dall’Assemblea dell’Emilia-Romagna nel periodo di emergenza Covid, ogni Consigliere regionale può esprimere il proprio voto utilizzando un’apposita applicazione (denominata i-Voting).

In piena pandemia, il sistema telematico garantisce il voto in sicurezza, dato che elimina il rischio di assembramenti in Aula. Non solo: semplifica le procedure, riduce i tempi delle votazioni, in quanto tutti i consiglieri possono votare in contemporanea – e non più a chiamata uno alla volta recandosi nell’apposita ‘cabina elettorale’ – e consente di esprimere le proprie preferenze sia scegliendo da una lista (cinquanta Consiglieri regionali) sia con indicazione libera dei nominativi. Infine, consente di visualizzare l’esito della votazione sullo schermo del dispositivo utilizzato da ciascun elettore.

La prima consultazione per eleggere il successore di Mattarella si terrà il prossimo 24 gennaio a Roma, a Palazzo Montecitorio, alle ore 15 e i “grandi elettori” saranno 1.009: 321 senatori, 630 deputati e 58 delegati regionali (tre per ogni Regione, a eccezione della Valle d’Aosta che ne avrà uno, garantendo anche la rappresentanza delle minoranze).

Previste la diretta streaming sul portale dell’Assemblea legislativa e la diretta Facebook.

Più informazioni su