Quantcast

Libertas atletica Forlì non ha ancora accesso all’impianto coperto del Campo Gotti

Il mese di gennaio rappresenta per l’atletica leggera il ritorno alle gare. Si ricomincia la stagione agonistica con le competizioni al chiuso negli impianti indoor, con un programma ridotto e ridimensionato alle peculiarità della così detta “pista corta”, in attesa della stagione outdoor.

Per gli atleti della Libertas Atletica Forlì si tratta di un rientro colmo di incognite, determinate da una preparazione deficitaria e fortemente condizionata, non solo dal perdurare della situazione di emergenza sanitaria, bensì anche dalla limitata disponibilità degli impianti di via Campo di Marte, che li ha obbligati a sostenere gli allenamenti in condizioni meteo talvolta proibitive.

Come chiarisce il Presidente della società Sara Samorì: “I nostri atleti affronteranno la nuova stagione indoor senza aver avuto finora la possibilità di allenarsi utilizzando la struttura al coperto del Gotti, come regolarmente e ragionevolmente avveniva in passato. Abbiamo già sollecitato il Comune di Forlì a intervenire per risolvere un’ingiustificata situazione di stallo nei confronti del  gestore dell’impianto. Confidiamo che già dai prossimi giorni i nostri atleti possano avere la possibilità di allenarsi e affrontare al meglio le competizioni nei vari campionati regionali e italiani indoor e tenere alta la bandiera dello sport forlivese”.

“Una situazione intollerabile …” continua Giuliana Amici fondatrice e Vice-Presidente della società “… se si considera che la Libertas Atletica Forlì in soli 5 anni di attività agonistica dalla sua nascita, a tutt’oggi rappresenta una realtà consolidata dello sport forlivese e può vantare un palmares di tutto rispetto con 13 Primati Regionali Giovanili e Master, 5 Primati Italiani Master, 30 presenze e 2 podi ai Campionati Italiani, 21 titoli regionali e 35 podi, 1 Argento ai Campionati Europei Master, per non parlare del recente titolo di Squadra Campione d’Italia Libertas 2021.”