Quantcast

Contratto integrativo provinciale degli edili per cooperative e imprese industriali: firmato l’accordo per il rinnovo

Più informazioni su

È stato firmato da Legacoop Romagna, Confcooperative Romagna, Agci Emilia-Romagna, Ance Romagna comprensorio di Ravenna, Fille-Cgil, Filca-Cisl, Feneal-Uil, l’accordo per il rinnovo del contratto integrativo provinciale per i lavoratori dipendenti delle imprese cooperative e industriali che operano nel settore delle costruzioni edili ed attività affini alla provincia di Ravenna.  

La sigla dell’accordo, significativo risultato di un percorso condiviso nell’interesse dei lavoratori del settore, rappresenta un segnale molto importante di unitarietà in un momento certamente non facile per il comparto. L’accordo, nello specifico, intende modificare ed integrare specifiche parti dei contratti provinciali in essere, facendo riferimento per il resto alla disciplina ai precedenti contratti provinciali, oltre al CCNL. Vari gli aspetti trattati, come la sicurezza sui luoghi di lavoro, i trattamenti economici, l’offerta formativa per gli addetti e per gli imprenditori, considerati nell’accordo con l’obiettivo di rendere il settore dell’edilizia sempre più attrattivo da vari punti di vista.

Confronto in Cassa Edile

La Cassa Edile viene considerata dai firmatari luogo privilegiato per organizzare momenti periodici di confronto ed elaborazione, al fine di rendere l’organismo un soggetto attivo ed unitario anche nell’interlocuzione con i soggetti istituzionali dove si discutano strategie edili del territorio, come legalità, sicurezza, rigenerazione urbana, piani di edilizia pubblica e popolare.

Lutti

Per i lavoratori viene riconosciuto un giorno di permesso retributivo aggiuntivo annuale da utilizzarsi esclusivamente in caso di lutto di un parente entro il secondo grado. Per i lavoratori extracomunitari viene aggiunto un giorno di permesso retribuito aggiuntivo annuale da utilizzarsi esclusivamente un caso di lutto nel Paese di origine di un parente entro il secondo grado.

Indennità di trasferta

Sono stati aggiornati gli importi di trasferta giornaliera, da riconoscere in caso di cantieri posti al di fuori del territorio comunale in cui ha sede l’azienda.

Indennità di reperibilità

È riconosciuta una indennità di reperibilità per lavori eseguiti nell’ambito di servizi di pubblica utilità, che prevedono attività con regimi di orario flessibile e continuato imposto dagli Enti appaltanti

Indennità mensa

Sono stati aggiornati gli importi esistenti per la fruizione del pasto.

Professionalità

Il passaggio dal 1° al 2° livello, se confermata la maturazione della professionalità necessaria, dovrà avvenire, per le imprese cooperative, entro e non oltre i 12 mesi dall’assunzione e per le aziende industriali entro e non oltre i 16 mesi dall’assunzione.

Formazione

Ai fini di contribuire all’obiettivo di una sempre maggior sicurezza sui luoghi di lavoro, viene introdotto l’obbligo di 4 ore aggiuntive di formazione per la prevenzione e sicurezza per tutti i dipendenti che abbiano superato i 60 anni di età. La formazione andrà svolta alla Scuola Edile di Ravenna.

EVR (Elemento Variabile della Retribuzione)

Per le aziende cooperative, viene confermata la vigente disposizione territoriale su EVR. Per le aziende industriali si definisce un importo una tantum per l’anno edile 2020/2021 con l’impegno tra le parti di riunirsi a breve per la definizione dei parametri a valere per gli anni successivi di valenza del contratto integrativo appena firmato.

Più informazioni su