Quantcast

Il Gotha dell’ecografia ginecologica italiana si è riunito a Forlì: centinaia i partecipanti in presenza ed on line

Più informazioni su

Il Gotha dell’ecografia ginecologica italiana si è riunito sabato scorso a Forlì per il convegno organizzato dal dottor Luca Savelli, Direttore dell’U.O di Ginecologia e Ostetricia dell’ospedale forlivese.

Cento i partecipanti provenienti da tutta Italia in presenza e  centocinquanta  invece collegati on line.

“Hanno partecipato all’iniziativa- spiega Savelli – i migliori esperti italiani, da Milano a Bari con i quali sono stati trattati gli argomenti sui quali collaboriamo da almeno venti anni. Una dottoressa  si è addirittura collegata dall’ Imperial College  di Londra!”
” Abbiamo parlato – prosegue – dell’impiego  dell’ ecografia nella diagnosi, gestione e follow up delle neoplasie ginecologiche. Il convegno è  stato un momento per fare il punto su dove siamo arrivati. In  particolare in oncologia ginecologica l’ecografia transvaginale segna il passo perché è in grado di distinguere le cisti benigne da quelle maligne, di capire quali pazienti possono essere operate  con speranza di una chirurgia ottimale,  piuttosto che le pazienti da trattare con la chemioterapia prima dell’intervento,   infine è in grado di rilevare piccole lesioni neoplastiche dentro l’utero , carcinomi dell’endometrio, le recidive delle neoplasie, meglio di altri esami. Insomma, mi sento di poter dire che il convegno è  stato grande successo scientifico.”

Più informazioni su