Perquisito uno dei fratelli dell’uomo ritrovato senza testa sull’Appennino

Più informazioni su

Ansa E-R informa che i Carabinieri, coordinati dalla Procura di Forlì, nella serata del 27 giugno hanno svolto una perquisizione a carico di uno dei fratelli di Franco Severi, agricoltore di 53 anni il cui cadavere decapitato è stato trovato il 22 giugno a Cà Seggio di Civitella, sull’Appennino.

A quanto riferisce la stampa locale la perquisizione dell’abitazione, a Meldola, si è svolta alla presenza di un avvocato.

Ansa specifica che sono stati fatti anche rilievi scientifici, estesi anche a un’auto. Si tratta di un fratello che in passato aveva avuto contenziosi con la vittima, difesa quest’ultima dall’avvocato Massimiliano Starni che assiste insieme all’avvocato Massimo Mambelli altri cinque fratelli. A trovare il corpo era stato un amico di Severi. Le indagini proseguono nel massimo riserbo.

Più informazioni su